cerca CERCA
Martedì 21 Maggio 2024
Aggiornato: 08:16
10 ultim'ora BREAKING NEWS

Ucraina, Polonia pronta ad ospitare le armi nucleari Nato

Il presidente Duda si dice disponibile ad accogliere le armi "se l'Alleanza decidesse di rafforzare il suo fianco orientale". Lavrov avverte: "Occidente sull’orlo di uno scontro tra potenze nucleari"

Il presidente polacco Andrzej Duda
Il presidente polacco Andrzej Duda
22 aprile 2024 | 12.32
LETTURA: 2 minuti

La Polonia è pronta ad ospitare le armi nucleari Nato, se l'Alleanza decidesse di rinforzare ulteriormente il suo fianco orientale di fronte al dispiegamento degli armamenti della Russia nella vicina Kaliningrad e in Bielorussia. Lo ha affermato il presidente Andrzej Duda in un'intervista a un quotidiano locale 'Fakt', spiegando che "se i nostri alleati decidono di schierare armi nucleari nel quadro della condivisione nucleare sul nostro territorio per rafforzare la sicurezza del fianco orientale della Nato, siamo pronti a farlo".

La Polonia, membro della Nato e convinto sostenitore dell'Ucraina, confina sia con l'exclave russa di Kaliningrad che con la Bielorussia, alleata di Mosca. Duda ha parlato ai media polacchi dopo una visita a New York, dove ha avuto incontri presso l'Onu e ha discusso della guerra in Ucraina con l'ex presidente degli Stati Uniti Donald Trump. A marzo ha visitato Washington, dove ha incontrato il presidente degli Stati Uniti Joe Biden.

Le discussioni sulla cooperazione nucleare tra Polonia e Stati Uniti sono in corso "da qualche tempo", ha detto. "Devo ammettere che quando mi è stato chiesto di parlarne, ho dichiarato la nostra prontezza. La Russia sta militarizzando sempre più il distretto di Kaliningrad. Recentemente ha trasferito le sue armi nucleari in Bielorussia", ha sottolineato ancora.

Lavrov: "Occidente sull’orlo di uno scontro militare tra potenze nucleari"

I Paesi occidentali sono sull'orlo di uno scontro militare diretto tra le potenze nucleari, ha ammonito dal canto suo il ministro degli Esteri russo Sergey Lavrov in collegamento video con la Conferenza di non proliferazione di Mosca, precisando che "oggi gli Stati Uniti e i loro stati clienti della Nato sognano ancora di infliggere una 'sconfitta strategica' alla Russia e sono pronti a portare avanti la loro politica di deterrenza verso il nostro Paese 'fino all'ultimo ucraino'. Allo stesso tempo, l’Occidente si trova sull’orlo pericoloso di uno scontro militare diretto tra le potenze nucleari, che potrebbe avere conseguenze catastrofiche".

Secondo il massimo diplomatico russo è particolarmente preoccupante il fatto che le tre potenze nucleari occidentali siano tra i principali sponsor del regime di Kiev e tra i principali promotori di diverse mosse incendiarie. "Ciò potrebbe creare seri rischi strategici e aumentare il livello della minaccia nucleare", ha osservato Lavrov.

Mosca annuncia controllo di Novomykhailivka

Intanto sul fronte della cronaca, il ministero della Difesa russo ha annunciato che le forze militari hanno preso il controllo del villaggio di Novomykhailivka nel Donetsk e "migliorato la situazione tattica lungo la linea del fronte". La presa di Novomikhailovka, a sud della città di Donetsk, rende più facile l'accerchiamento di Ugledar, sostiene il consigliere del governatore della Regione di Donetsk, Igor Kimakovsky. "Novomikhailovka è di importanza strategica proprio per la possibilità di portare le forze militari vicine a Ugledar", ha spiegato.

Leggi anche
Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche


SEGUICI SUI SOCIAL



threads whatsapp linkedin twitter youtube facebook instagram
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza