cerca CERCA
Giovedì 22 Febbraio 2024
Aggiornato: 15:01
10 ultim'ora BREAKING NEWS

Codacons: "Udienza per calunnia rinviata a maggio, Fedez chiede di essere sentito"

12 febbraio 2024 | 13.47
LETTURA: 1 minuti

''L'associazione e il presidente Carlo Rienzi legittimati a costituirsi parte civile''

Fedez (Fotogramma/Ipa)
Fedez (Fotogramma/Ipa)

"Il giudice ha ritenuto che il Codacons e Carlo Rienzi siano legittimati a costituirsi parte civile e quindi che abbiano subito un danno e ha rinviato l'udienza al 6 maggio alle ore 13.30 perché Fedez ha chiesto di essere interrogato''. E' quanto apprende l'Adnkronos sull'udienza che si è tenuta stamattina dinanzi al Gup del Tribunale di Roma, Marisa Mosetti, per decidere sul rinvio a giudizio di Fedez per il reato di calunnia ai danni del Codacons. Al centro della vicenda - come spiega il Codacons in una nota - le accuse mosse dal rapper all'associazione dei consumatori circa un presunto banner ingannevole, pubblicato nel 2020 sul sito del Codacons in tema di Coronavirus, accuse ritenute del tutto illegittime e infondate dalla Procura di Roma che ha chiesto ora al Tribunale di processare Fedez per calunnia. ''Il 6 maggio - spiega il Codacons - verrà sentito Fedez e poi si deciderà sul rinvio a giudizio. Il rapper quindi si presenterà in tribunale per essere sottoposto alle domande degli avvocati, ovviamente anche del nostro, Claudio Coratella'', conclude.

(di Alisa Toaff)

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche


SEGUICI SUI SOCIAL



threads whatsapp linkedin twitter youtube facebook instagram
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza