cerca CERCA
Domenica 03 Marzo 2024
Aggiornato: 00:32
10 ultim'ora BREAKING NEWS

Covid Italia, ricoveri ancora giù: gli ultimi dati

25 gennaio 2024 | 10.45
LETTURA: 2 minuti

Fiaso: calo del 35% nell'ultima settimana. Curva in picchiata nelle ultime 6 settimane

Un ospedale - (Fotogramma)
Un ospedale - (Fotogramma)

 Ricoveri Covid "ancora in discesa del 35% nell’ultima settimana" in Italia. E' quanto rileva il monitoraggio della Fiaso, la Federazione italiana aziende sanitarie e ospedaliere, grazie alla sua rete sentinella che "disegna una curva dei ricoveri ormai in picchiata nelle ultime sei settimane".

"Questa volta il dato più evidente è il -43% che arriva dai ricoverati 'per Covid', ovvero - precisa il report - coloro che occupano posti letto nelle malattie infettive o nelle medicine con sindromi respiratorie e polmonari da riferire all’infezione da Sars-Cov-2. Per i ricoveri 'con Covid', ovvero coloro che sono in ospedale per altre cause ma sono risultati positivi al coronavirus, la percentuale di riduzione è stata del 29% e rappresentano il 63% dei pazienti Covid negli ospedali. L’età media è di 78 anni e nel 92% dei casi si tratta di soggetti che presentano anche altre patologie".

"In calo - prosegue Fiaso - del 25% anche i ricoveri Covid nelle terapie intensive, con un 55% in meno dei pazienti 'per Covid' in rianimazione. Si tratta in termini assoluti di poche unità per ospedale e qui il profilo è quello di soggetti con età media di 68 anni e altre patologie". Dopo il crollo registrato la scorsa settimana (-75%) "resta stabile e di poche unità il dato che arriva dagli ospedali pediatrici e dai reparti di pediatria degli ospedali sentinella monitorati dalla Federazione italiana delle aziende sanitarie e ospedaliere. Non ci sono bambini in terapia intensiva - conclude rassicurando la Fiaso - e ricoveri sono esclusivamente nella fascia di età tra 0-4 anni 'per Covid'.

Leggi anche
Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche


SEGUICI SUI SOCIAL



threads whatsapp linkedin twitter youtube facebook instagram
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza