cerca CERCA
Martedì 16 Aprile 2024
Aggiornato: 22:57
10 ultim'ora BREAKING NEWS

Polizia: arti e abilità, il Calendario 2015 racconta impegno quotidiano dei poliziotti

04 dicembre 2014 | 13.23
LETTURA: 5 minuti

Presentato questa mattina a Roma. Scatti d'autore di Vittorio Storaro. Pansa: ''Immagini che mostrano il capitale umano di uomini e donne al servizio della sicurezza''. Zingaretti: ''Pensare con la propia testa, come il commissario Montalbano''

Uno scatto del Calendario 2015 della Polizia
Uno scatto del Calendario 2015 della Polizia

Non solo intervento e sicurezza ma anche prevenzione. Coniugando umanità e abilità proprie dei poliziotti. E' questo il filo rosso che impagina il Calendario 2015 'Le arti e le abilità della Polizia di Stato', presentato questa mattina alla Scuola Superiore di Polizia, dal prefetto Alessandro Pansa. Testimonial dell'evento, l'attore Luca Zingaretti, volto del celebre Commissario Montalbano uscito dalla penna di Andrea Camilleri. A moderare i lavori, il giornalista Rai, Vincenzo Mollica.

Il Calendario, realizzato con gli scatti del tre volte premio Oscar Vittorio Storaro, raccoglie dodici scatti d’autore con cui vengono plasticamente immortalate le abilità che il poliziotto quotidianamente mette al servizio del cittadino.

''Con questo Calendario -ha spiegato Pansa- abbiamo fatto un'operazione culturale. Un percorso nel quale l'arte racconta il nostro impegno quotidiano, testimoniando la qualità della crescita culturale dei poliziotti''. La tradizione dei calendari della Polizia di Stato, ha sottolineato il prefetto, ''risale a molti anni: alcuni sono stati bellissimi e sono intramontabili nel ricordo dei poliziotti, ma credo anche in quello di molti altri. Hanno sempre mostrato la Polizia di Stato nello svolgimento delle sue diverse attività, del suo impegno civile''.

''Altre volte -ha proseguito il Capo della Polizia- il calendario ci ha rappresentato come ci vedevano gli altri registi, bambini, vignettisti, fotografi o come ci vedevamo noi stessi''. Questa collezione di scatti ha invece ''mostrato l’evolversi della Polizia di Stato: il cambiamento, essere al passo coi tempi e avere lo sguardo sempre rivolto al futuro. Quest’anno, grazie a un maestro indiscusso nel mondo della fotografia, abbiamo potuto raccontare i poliziotti. Il mio grande desiderio era quello di rappresentare l’essenza del poliziotto''.

Pansa, immagini mostrano capitale umano - Zingaretti, pensare con la propia testa come Montalbano

''Il genio dell’artista e dell’uomo di cultura -ha proseguito Pansa- ha colto l’essenza del poliziotto''. Storaro ha infatti ''voluto rappresentare, in queste immagini straordinarie, le arti dei poliziotti, le loro abilità. La donna e l’uomo poliziotto hanno qualità, professionali e tecniche, che ogni giorno mettono a disposizione del Paese. Sono elementi che ti consentono di classificare il 'genus' poliziotto. Era necessario che si potessero descrivere in una maniera veramente espressiva. Il maestro Storaro le ha scoperte, ce le ha disvelate descritte attraverso immagini indimenticabili''.

L'obiettivo dell'artista mette a fuoco ''un patrimonio rappresentato dal capitale umano -ha rimarcato Pansa- che non è fatto di numeri o di gradi, ma delle nostre abilità: di quell’insieme di espressioni diverse che si estrinsecano nel nostro servizio quotidiano'' ai cittadini.

''Sono solo un poliziotto virtuale'', ha detto Luca Zingaretti intervenendo alla presentazione del Calendario della Polizia. ''Fare il poliziotto oggi in Italia è difficile -ha sottolineato l'attore- per cui dobbiamo rendere onore agli uomini e alle donne che spendono la propria vita in questo servizio alla sicurezza del paese''. A Mollica che gli chiedeva la caratteristica che più ama nel personaggio che interpreta nella serie Tv, Zingaretti ha replicato: ''Montalbano non ha un cartellino con il prezzo attaccato addosso. Non si vende. Se potessi 'rubare' qualcosa a Montalbano, gli ruberei proprio questa sua capacità di non lasciarsi influenzare, di pensare con la propria testa e non andare in branco...''.

''Montalbano -ha chiosato il capo della Polizia- nella fiction ha incontrato ottimi poliziotti ma è stato un po' sfortunato con i prefetti che ha trovato. Vi assicuro che ce ne sono di migliori'', ha concluso Pansa, con un sorriso che si è trasmesso alla folta platea della Scuola Superiore di Polizia.

Fino a 11 gennaio mostra "L'arte di Vittorio Storaro per le abilità della Polizia di Stato'

Alle 17 di oggi, presso il polo museale dei Mercati Traianei di Roma, il Capo della Polizia inaugurerà la mostra dal titolo 'L'arte di Vittorio Storaro per le abilità della Polizia di Stato', che rimarrà aperta fino al prossimo 11 gennaio. Con la collaborazione dell'Associazione Nazionale Polizia di Stato che garantirà supporto per l'intero periodo dell'evento, saranno esposte al pubblico le opere fotografiche realizzate da Storaro per il Calendario 2015 della Polizia.

La realizzazione del Calendario è stata l'opportunità per rafforzare l'impegno della Polizia di Stato verso la solidarietà. Il ricavato della vendita del calendario sarà infatti devoluto per la realizzazione del progetto Unicef 'Nutrizione per i bambini vittime dell'emergenza umanitaria nella Repubblica Centro Africana'. La mostra rientra nel programma Exbit degli eventi culturali di Roma capitale.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche


SEGUICI SUI SOCIAL



threads whatsapp linkedin twitter youtube facebook instagram
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza