cerca CERCA
Mercoledì 17 Luglio 2024
Aggiornato: 17:44
10 ultim'ora BREAKING NEWS

Associazione Civita presenta eBook su crowdfunding per creare valore condiviso

La pubblicazione si articola in tre sezioni e si avvale del contributo di alcuni fra i massimi esperti della materia e dei promotori delle più significative esperienze di crowdfunding attuate nel nostro Paese sia in ambito pubblico che privato

Associazione Civita presenta eBook su crowdfunding per creare valore condiviso
10 maggio 2023 | 16.45
LETTURA: 5 minuti

Promuovendo un dibattito sul tema del crowdfunding, l’Associazione Civita ha presentato questa mattina l’eBook “Creare valore condiviso. Crowdfunding e co-progettazione negli ecosistemi dell’innovazione sociale”, a cura di Alfredo Valeri del Centro Studi G. Imperatori (Marsilio Editori). La pubblicazione si articola in tre sezioni e si avvale del contributo di alcuni fra i massimi esperti della materia e dei promotori delle più significative esperienze di crowdfunding attuate nel nostro Paese sia in ambito pubblico che privato. La prima parte è dedicata alle tendenze evolutive del fenomeno crowdfunding di tipo donation e reward in Italia, dove solo nel 2021 sono stati raccolti attraverso le piattaforme oltre 52 milioni di euro, con l’individuazione dei possibili campi di applicazione, degli attori dalla crowd-economy e degli impatti generati sui territori e le comunità dalle più significative pratiche di co-progettazione abilitate attraverso il meccanismo del crowdfunding.

Nella seconda parte è presentata, attraverso le testimonianze dei diretti protagonisti, una selezione di casi ed esperienze applicative da parte delle diverse categorie di soggetti attivi in Italia su questi fronti: Comuni, imprese, Università, Banche, enti del Terzo settore, ecc. La terza parte, infine, offre una raccolta di linee guida pratiche per orientare il progettista nella pianificazione e realizzazione di campagne di crowdfunding vincenti.

“Creare valore condiviso, rilevando la natura win-win dei processi di co-progettazione che impiegano il crowdfunding, dimostra in modo molto chiaro le potenzialità di applicazione di questo strumento da parte delle imprese orientate alla sostenibilità, che vogliano sviluppare o incentivare progettualità d’impatto e dimostrare il loro impegno agli stakeholder sui territori”, ha sottolineato Simonetta Giordani, Segretario Generale dell’Associazione Civita.

La stessa, in occasione dell’evento, ha anche lanciato un annuncio importante: “L’Associazione Civita ha affrontato il tema del crowdfunding non solo come oggetto di analisi, ma anche come fondamento per una concreta iniziativa progettata insieme ad una grande impresa associata: il Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane, da sempre sensibile allo sviluppo - non solo infrastrutturale - dei territori. Questa partnership ha dato vita al progetto 'riGenerazione futuro. I tuoi progetti per il territorio' che lanceremo ufficialmente a fine maggio, con una Call sulla piattaforma Produzioni dal Basso dedicata alle realtà del Terzo settore attive in Calabria e Sicilia negli ambiti cultura, turismo e sostenibilità. Attraverso questa iniziativa Ferrovie dello Stato e Associazione Civita selezioneranno e premieranno con un contributo economico le migliori progettualità validate dalla comunità, in grado di contribuire in modo concreto ad animare l’offerta locale e rispondere alle esigenze espresse dai territori nelle due Regioni del Mezzogiorno”.

Poi il Segretario Generale ha concluso auspicando “che questa iniziativa innovativa, assieme alla pubblicazione oggi presentata, possano contribuire alla diffusione della conoscenza sul crowdfunding, affinché un numero sempre maggiore di attori pubblici e privati trovi ispirazione per promuovere iniziative capaci di generale valore condiviso sia sul piano sociale che economico”.

A seguire l’intervento di Alfredo Valeri, Responsabile Ricerca e curatore della pubblicazione, che ha evidenziato il ruolo del crowdfunding per affrontare le sfide contemporanee, abilitando processi di innovazione sociale attraverso le piattaforme, che da semplici “vetrine” per progettualità in cerca di finanziamenti diventano veri e propri hub generativi di network collaborativi che sempre più spesso coinvolgono persone fisiche, organizzazioni non profit, imprese ed Enti pubblici verso un comune obiettivo di sviluppo.

Dal successivo intervento di Nazzareno Gabrielli, direttore generale di Banca Etica, è emerso l’impegno dell’Istituto a supporto di organizzazioni e progetti innovativi ad impatto ambientale e sociale, sia attraverso le 11 edizioni del Bando Impatto+, sia mediante una premialità diretta fuori bando. “Per una banca come la nostra, cooperativa e fortemente radicata in una grande comunità di persone e organizzazioni, socie e clienti, che prendono parte al progetto ancorato alla finanza etica, il crowdfunding non è solo uno strumento efficace di finanziamento per singole iniziative e imprese. Rappresenta infatti - sottolinea Gabrielli - un metodo di partecipazione condivisa e dal basso, a sostegno di un network formato dalle realtà che contribuiscono allo sviluppo sostenibile. Negli anni, grazie al crowdfunding e a più di 30 mila donazioni, il Gruppo Banca Etica ha raccolto oltre 3,5 milioni di euro finalizzati a sostenere la realizzazione di oltre 350 progetti con impatto sociale e ambientale positivo per la collettività”.

Angelo Rindone, fondatore e Amministratore Delegato di Produzioni dal Basso, nel corso del suo intervento ha evidenziato che “le esperienze e i casi studio raccontati in questa pubblicazione dell'Associazione Civita sono una fotografia molto puntale delle opportunità che piattaforme come Produzioni dal Basso possono offrire al mondo Corporate, al terzo settore, alle Fondazioni e alle Pubbliche Amministrazioni. Non si tratta solo di attivare strumenti di raccolta fondi online ma di costruire veri e propri percorsi di co-progettazione, per generare impatto positivo partendo dai territori e dalle comunità.”

L’esperienza pionieristica del crowdfunding civico milanese ha rappresentato il fulcro degli interventi di Alessia Cappello, Assessora allo Sviluppo Economico e Politiche del Lavoro, che ha prodotto un contributo video, e di Davide Bazzini, Senior Project Manager del Comune di Milano, che ha approfondito le modalità di implementazione di questa policy innovativa, con i bandi realizzati fra 2014 e 2022 e il contributo di risorse del “PON Metro”.

Con Mara Moschini e Marco Cortesi la testimonianza concreta di come il match-funding di Infinity Lab – il laboratorio permanente creato da Infinity+ per essere l’incubatore di nuove storie, idee e competenze per registi, videomaker, autori e sceneggiatori, integrato con i fondi raccolti attraverso il contributo della fan base, abbia consentito la realizzazione e distribuzione delle stagioni della nota Serie “Green Storytellers”.

Luigi Di Pace, Responsabile del progetto Bicocca Università del Crowdfunding, ha illustrato come vengano selezionati e co-finanziati dall’Ateneo, dopo la campagna di crowdfunding, i migliori progetti innovativi ideati nell’ambito della comunità di studenti e ricercatori. Questa pratica virtuosa verrà adottata nei prossimi mesi anche da altre Università italiane.

Ha concluso l’incontro Francesca Passeri, Deputy Director European Crowdfunding Network, sostenendo che "il valore aggiunto del crowdfunding poggia sulla sua capacità di unire soggetti diversi e incanalare le disponibilità di ognuno verso obiettivi specifici. Proprio per questo il futuro dello strumento è legato a doppio filo ad un aumento delle collaborazioni, dei partenariati e delle sinergie con altri attori, istituzionali e non. Il crowdfunding ha tutto il potenziale per inaugurare nuovi paradigmi di interazione e di governance tra i soggetti al centro della società, ed è una responsabilità collettiva sfruttare al massimo le opportunità che lo strumento può e potrà offrire in futuro”.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche


SEGUICI SUI SOCIAL



threads whatsapp linkedin twitter youtube facebook instagram
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza