cerca CERCA
Martedì 18 Giugno 2024
Aggiornato: 02:10
10 ultim'ora BREAKING NEWS

Henri Matisse ritratto dall'amico Derain venduto per 3,2 milioni

Un'opera cardine nella storia del movimento Fauves è stata venduta oggi da Christie's a Parigi

Henri Matisse ritratto dall'amico Derain venduto per 3,2 milioni
09 aprile 2024 | 20.24
LETTURA: 2 minuti

Un capolavoro sconosciuto del pittore francese André Derain (1880- 1954) raffigurante gli artisti Henri Matisse e Etienne Terrus, dipinto nel 1905, è stato venduto oggi all'asta da Christie's a Parigi per 3,2 milioni di euro. Per quasi 120 anni l'olio su tela ha fatto parte della collezione della famiglia del pittore catalano Etienne Terrus, che ospitò Derain e Matisse a Collioure nell'estate del 1905. Il dipinto "Matisse e Terrus" simboleggia l'amicizia tra queste tre figure fondatrici del Fauvismo. Regalata molto probabilmente a Terrus poco dopo il 1905, quest'opera celebra il cameratismo tra Matisse, Derain e Terrus e la genesi del Fauvismo nel pittoresco scenario del caratteristico porto di pescatori di Collioure e dei suoi dintorni.

Nel 1905, in questo villaggio al confine con la Spagna, i due pionieri dell'avanguardia parigina trascorsero l'estate, immersi nella luminosità unica del sud, circondati da nuove conoscenze, tra cui Etienne Terrus. Durante questo periodo André Derain creò diverse opere vibranti ispirate al luogo. A differenza di Matisse, Derain non tornò mai a Collioure e trasformò questo soggiorno unico in un momento cruciale della sua carriera, segnando la nascita di uno stile rivoluzionario, premessa dell'arte moderna.

"Matisse e Terrus" riveste un significato particolare nell'opera di Derain a Collioure, non solo per la rappresentazione dell'amicizia tripartita. Pochi mesi dopo, al Salon d'Automne di Parigi del 1905, il suo stile audace e la sua vivace tavolozza fauvista furono descritti come "un'orgia di toni puri", dando ufficialmente vita a uno dei principali movimenti artistici moderni. Seduti tranquillamente su una terrazza in riva al mare, probabilmente affacciata sulla spiaggia di Racou, vicino ad Argelès-sur-Mer, Matisse e Terrus emanano un'aria rilassata. Matisse, con la sua caratteristica barba rossa, è raffigurato sulla sinistra mentre fuma la pipa, mentre Terrus guarda pensieroso in lontananza sulla destra.

Catturato dalla luce e dai colori, Derain abbandona gradualmente le linee e separa il colore dal suo scopo descrittivo e rappresentativo, permettendogli di esistere sulla tela come elemento indipendente e focale. Queste pennellate spesse e ampie di pigmento puro, piene di vitalità sensuale, incarnano la svolta verso la modernità.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche


SEGUICI SUI SOCIAL



threads whatsapp linkedin twitter youtube facebook instagram
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza