cerca CERCA
Venerdì 01 Marzo 2024
Aggiornato: 08:20
10 ultim'ora BREAKING NEWS

La preside americana licenziata, 'Il David di Michelangelo non è porno'

29 aprile 2023 | 15.46
LETTURA: 3 minuti

Hope Carrasquilla a Firenze per ritirare una pergamena dal sindaco

(ufficio stampa Comune)
(ufficio stampa Comune)

"Sto già facendo dei colloqui per tornare ad insegnare in una scuola di studi classici e appena potrò parlerò agli studenti dell'importanza dell'arte del Rinascimento italiano e di quello fiorentino in particolare. Di sicuro mostrerò di nuovo il David di Michelangelo, perchè è un simbolo universale di perfezione e bellezza. Non c'è niente di assolutamente porno". Lo ha detto Hope Carrasquilla, ex preside della Tallahassee Classical School della Florida, licenziata a fine marzo dopo una lezione di storia dell'arte durante la quale era stato mostrato il David di Michelangelo, giudicato 'pornografico' dai genitori di alcuni studenti. "Spero che l'insegnamento dell'arte rinascimentale non sia più un problema per nessuno".

Hope Carrasquilla è arrivata a Firenze, con il marito e i due figli, per il fine settimana, su invito del sindaco Dario Nardella e l'ospitalità offerta da Simonetta Brandolini d'Adda, presidente di Friends of Florence, fondazione di mecenati statunitensi. Accompagnata alla direttrice della Galleria dell'Accademia, Cecilie Hollberg, Carrasquilla, ha ammirato per la prima volta dal vivo il David. "Non sapevo che l'intera Galleria è stata costruita per la statua di Michelangelo - ha detto l'insegnante americana - È bellissimo perché sembra di entrare in una chiesa fatta per contenere la purezza di questa figura di cui si coglie anche tutta l'umanità che è l'aspetto che amo più. Non c’è niente di sbagliato nel corpo umano. Michelangelo non ha fatto niente di sbagliato, non poteva altro che scolpirlo in questo modo, non poteva essere altrimenti che così. È meraviglioso e sono veramente felice di essere qui".

Hope Carrasquilla, questa mattina, è poi stata ricevuta in Palazzo Vecchio da Nardella, che le ha donato una pergamena "per il suo impegno nell'educazione delle giovani generazioni alla bellezza e all'armonia attraverso l'arte". La pergamena, firmata dal sindaco a nome della Città di Firenze, è stata consegnata al termine di un incontro moderato dal giornalista Gerardo Greco che si è svolto nella Sala degli Elementi a cui hanno partecipato, oltre a Nardella, Simonetta Brandolini d'Adda e Cristina Acidini, presidente dell'Accademia delle arti del disegno.

"Confondere l'arte con la pornografia - ha sottolineato Nardella - è ridicolo e anche offensivo. Il nudo fa parte dell'arte. I ragazzi non hanno bisogno di censure o crociate ma di un'educazione seria che spieghi cos'è la storia dell'arte e quanto sia importante per lo sviluppo della civiltà". La consegna della pergamena alla professoressa Hope Carrasquilla "credo che sia un gesto - ha aggiunto il sindaco - che serve a raccontare al mondo intero che cos'è la bellezza di Firenze, che cosa simboleggia il David di Michelangelo e che le nudità nell'arte non possono mai, mai, mai essere considerate volgarità o pornografia".

Simonetta Brandolini d'Adda, presidente di Friends of Florence, fondazione americana che da venticinque anni opera per la conservazione del patrimonio artistico fiorentino e toscano, ha sottolineato che l'invito alla preside licenziata in Florida è "un'occasione per richiamare l'importanza del trasferimento dei valori della civiltà occidentale attraverso l'arte e la cultura italiane, che non devono mai essere ostacolati dall’ignoranza. Milioni di cittadini americani si recano ogni anno in Italia per visitare i capolavori rinascimentali, mandano i propri figli a studiare a Firenze, a Roma e in altre città d'arte. Se questo accade è perché la maggior parte delle persone e del popolo americano comprende l'importanza dell'arte e della cultura italiane nella formazione dei cittadini contemporanei".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche


SEGUICI SUI SOCIAL



threads whatsapp linkedin twitter youtube facebook instagram
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza