cerca CERCA
Giovedì 23 Maggio 2024
Aggiornato: 20:47
10 ultim'ora BREAKING NEWS

A Cosmoprof il 70% di espositori sono stranieri, e tornano i cinesi

Il direttore generale di BolognaFiere, Bruzzone: "Cosmoprof marchio leader a livello globale"

A Cosmoprof il 70% di espositori sono stranieri, e tornano i cinesi
16 marzo 2023 | 16.17
LETTURA: 2 minuti

Una vetrina di caratura mondiale, evento di riferimento per il lancio delle nuove collezioni. Cosmoprof World Wide sempre più attraente a livello internazionale, lo dimostrano quest'anno anche le 29 collettive nazionali, in crescita rispetto agli anni scorsi, con piccole e medie imprese da Argentina, Australia, Belgio, Brasile, California, Cina, Corea Del Sud, Ecuador, Francia, Gran Bretagna, Germania, Giappone, Grecia, India, Indonesia, Irlanda, Lettonia, Polonia, Repubblica Ceca, Romania, Spagna, Svezia, Taiwan, Turchia, Ucraina e Usa. Novità rispetto all’edizione 2022 la presenza di Argentina, Australia, India e Romania, con Irlanda presente per la prima volta con l’ente nazionale.

“Quest'anno la cinquantaquattresima edizione si presenta con oltre tremila espositori – spiega Antonio Bruzzone Direttore Generale BolognaFiere Group - di questi, più di duemila duecento sono internazionali. Quindi una grande presenza internazionale a Bologna, che è anche il frutto di un lavoro sul nostro network. Realizziamo vari appuntamenti nel mondo. C'è un Cosmoprof a Bologna, uno ad Hong Kong, Cosmoprof a Mumbai, Cosmoprof a Las Vegas e dall'anno prossimo lanciamo un Cosmoprof a Miami per vedere le due facce del mercato americano".

"Siamo leader a livello globale, siamo molto fieri del lavoro che il nostro gruppo di lavoro ha svolto in questi anni - continua Bruzzone - e per quanto riguarda il ritorno del mondo cinese a Cosmoprof, è indubbiamente per noi un mercato, sia in incoming che in outgoing assolutamente strategico e pertanto ci riempie di orgoglio e anche di piacere rivedere degli amici".

Cosmoprof Worldwide Bologna è la piattaforma ufficiale di lancio anche di Cosmovision 2023-2028. Ovvero diverse influenze culturali e punti di vista unici che daranno forma all'industria della bellezza e ai modelli di consumo nei prossimi anni. Il tema generale Celebrating otherness evidenzia cinque cambiamenti di stile di vita. A guidare l’esperienza di acquisto dei futuri consumatori saranno sempre più valori come l’inclusività e il rispetto dell’unicità dell’individuo. Le tendenze Cosmovision saranno adattate localmente ai Cosmoprof Show del 2023 a Las Vegas, Mumbai, Bangkok e Hong Kong.

“A livello internazionale abbiamo anche tre secondary brand – conclude Bruzzone - uno che si svolge nel mercato del sud-est asiatico che è On Beauty dove siamo presenti a Kuala Lampur, Jakarta, Manila e Singapore abbiamo un secondary brand negli Stati Uniti con Premier Beauty dove andiamo a Orlando, San Antonio, Anaheim e Columbus e un secondary brand in Europa che è Beauty Forum dove svolgiamo attività a Monaco, a Varsavia, a Parigi, a Zurigo e in altre sedi.”

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche


SEGUICI SUI SOCIAL



threads whatsapp linkedin twitter youtube facebook instagram
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza