cerca CERCA
Martedì 28 Maggio 2024
Aggiornato: 20:01
10 ultim'ora BREAKING NEWS

Amazon, multa di 10 milioni dall'Antitrust per pratica commerciale scorretta

Le sanzioni contro due le aziende lussemburghesi Amazon Services Europe S.à r.l. e Amazon EU S.à r.l. La società: "In forte disaccordo, faremo ricorso"

Amazon - (Fotogramma)
Amazon - (Fotogramma)
24 aprile 2024 | 09.15
LETTURA: 2 minuti

L’Antitrust ha irrogato una sanzione di 10 milioni di euro in solido a due società del gruppo Amazon, le aziende lussemburghesi Amazon Services Europe S.à r.l. e Amazon EU S.à r.l. "Grazie all’attività istruttoria, l’Antitrust ha accertato che Amazon attua una pratica commerciale scorretta consistente nella pre-selezione dell’acquisto periodico per un’ampia selezione di prodotti offerti sul sito https://www.amazon.it. In particolare, nella pagina web dove sono descritte le caratteristiche dell’articolo selezionato, viene pre-impostata l’opzione “acquisto periodico” anziché “acquisto singolo”, sia per prodotti venduti da Amazon sia per prodotti venduti da terzi sul marketplace". E' quanto spiega l'Antitrust in una nota.

"In questo modo, viene limitata in modo considerevole la libertà di scelta dei consumatori" in quanto "La pre-spunta grafica dell’acquisto ricorrente induce a comprare periodicamente un prodotto - anche senza effettivo bisogno - limitando così la facoltà di scelta".

Inoltre, sottolinea l'Autorità, "la condotta attuata dal gruppo è stata ritenuta in contrasto con il canone di diligenza professionale perché un operatore dell’importanza di Amazon sarebbe tenuto a costruire le interfacce online, relative ai processi di acquisto, in modo da consentire ai consumatori di effettuare scelte commerciali libere e consapevoli". In avvio di istruttoria era stata contestata anche la pre-selezione della consegna veloce a pagamento. Rispetto a questa condotta, l’Autorità ha accolto gli impegni proposti da Amazon che in futuro predefinirà soltanto l’opzione di consegna gratuita. Inoltre le due società erogheranno un ristoro a favore dei consumatori che durante il 2023 si sono rivolti al Servizio Clienti per lamentarsi di questa condotta.

Società: "In forte disaccordo, faremo ricorso"

“Siamo in forte disaccordo con la decisione dell'Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato (Agcm), e intendiamo fare ricorso", ha affermato Amazon in un comunicato. "Ogni giorno i clienti - sottolinea - traggono beneficio dal programma "Iscriviti e Risparmia" risparmiando denaro e tempo sulle consegne periodiche di prodotti che utilizzano regolarmente. Dal suo lancio in Italia, i clienti di Amazon.it hanno risparmiato oltre 40 milioni di euro grazie agli ordini effettuati con Iscriviti e Risparmia. La nostra priorità è da sempre quella di ottenere e mantenere la fiducia dei clienti e continueremo a lavorare per offrire loro un'ottima esperienza di acquisto grazie a prezzi bassi, ampia selezione e consegne rapide”.

Unc: "Multa giusta"

"Multa sacrosanta! Anche la sanzione è pari al massimo edittale e, per quanto da anni chiediamo al legislatore di togliere ogni tetto, stavolta è comunque giusta, considerata la pratica scorretta attuata, pur trattandosi di un colosso delle vendite online" commenta Massimiliano Dona, presidente dell'Unione Nazionale Consumatori. "Troppe volte acquistando su internet viene forzata la volontà dell'utente, pre-impostando le opzioni di acquisto, costringendoti a uscire da quanto preselezionato con difficoltà, sia per rifiutare acquisti periodici, sia per non fare abbonamenti, sia per non avere una consegna super rapida. Il consumatore deve essere libero di scegliere senza alcun condizionamento" conclude Dona.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche


SEGUICI SUI SOCIAL



threads whatsapp linkedin twitter youtube facebook instagram
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza