cerca CERCA
Domenica 21 Luglio 2024
Aggiornato: 18:18
10 ultim'ora BREAKING NEWS

Credito, Assilea: "Serve più attenzione a regole Ue che impatteranno su accesso imprese"

Il presidente, Carlo Mescieri, ha sottolineato come sia cruciale per il Paese che il leasing non sia penalizzato dalla futura normativa prudenziale della UE, per non danneggiare la spina dorsale del Paese, artigiani e pmi che contribuiscono al 70% della ricchezza dell’Italia

Carlo Mescieri
Carlo Mescieri
10 maggio 2023 | 16.09
LETTURA: 2 minuti

Si è svolta oggi a Roma l’Assemblea di Assilea, Associazione italiana leasing, incentrata sulle future regole che impatteranno sull’accesso al credito delle imprese in ambito bancario e finanziario e le potenzialità del leasing nel sostegno ai progetti Pnrr. Il presidente, Carlo Mescieri, ha sottolineato come sia cruciale per il Paese che il leasing non sia penalizzato dalla futura normativa prudenziale della UE, per non danneggiare la spina dorsale del Paese, artigiani e pmi che contribuiscono al 70% della ricchezza dell’Italia.

Le specifiche caratteristiche del leasing lo rendono strumento finanziario meno rischioso degli altri, come condiviso dagli interventi della Presidente Econ (Commissione per i problemi economici e monetari all’Europarlamento) Irene Tinagli e dell’europarlamentare Marco Zanni, e Assilea è pienamente impegnata nelle negoziazioni del cosiddetto Trilogo, Parlamento, Consiglio e Commissione. La forza del leasing nei dati di settore 2022 presentati dal Direttore Generale di Assilea, Luca Ziero.

I nuovi contratti hanno superato i 31,5 miliardi di euro, con una crescita del +9,7% rispetto all’anno precedente. I dati positivi della attività di leasing ricalcano, come anche enfatizzato da Marco Fortis, la miglior performance degli “investimenti del capitale fisso” sul PIL italiane (+7,4%) rispetto a Germania (+6,6%) e Francia (+5,2%) negli ultimi 10 anni.

L’altro tema centrale nell’azione dell’Associazione sono le potenzialità del leasing nel sostegno ai progetti del Pnrr. In particolare Francesco Paolo Bello ha collegato il Piano al nuovo Codice dei contratti pubblici, illustrando e spiegando i passaggi più sensibili e suggerendo le vie da percorrere affinché possano essere superati gli ostacoli nell’utilizzazione del PPP - Partenariato Pubblico Privato nei contratti di concessione, risolvendo gli elementi che attualmente contrastano con la natura finanziaria delle banche e delle società di leasing.

Il Prof. Marco Fortis, Vicepresidente Fondazione Edison, ha evidenziato i trend in essere e le proiezioni riguardanti lo stato di salute dell’economia italiana, tutti positivi, tuttavia, come rilevato da Gianfranco Torriero, Vice Direttore Generale Vicario ABI, l’alta inflazione, il caro dei prezzi delle materie prime, e il rialzo dei tassi di interesse non hanno ancora dispiegato completamente gli effetti negativi sui bilanci delle imprese e più in generale sull’andamento economico. Anche per questo il supporto del leasing è essenziale.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche


SEGUICI SUI SOCIAL



threads whatsapp linkedin twitter youtube facebook instagram
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza