cerca CERCA
Martedì 18 Giugno 2024
Aggiornato: 06:44
10 ultim'ora BREAKING NEWS

Servizi online Agenzia delle Entrate: come abilitare le persone di fiducia

Dalla dichiarazione dei redditi precompilata alla richiesta del duplicato della tessera sanitaria sono diversi i servizi online dell’Agenzia delle Entrate che possono essere delegati a una persona di fiducia in caso di difficoltà con gli strumenti digitali: le istruzioni per consentire l’accesso al portale istituzionale

Servizi online Agenzia delle Entrate: come abilitare le persone di fiducia
11 maggio 2024 | 12.15
LETTURA: 4 minuti

Dal 30 aprile scorso è disponibile online la dichiarazione dei redditi precompilata. Ma se è vero che il dialogo tra Fisco, cittadini e cittadine viaggia sempre di più sul web, è altrettanto vero che non tutti hanno la stessa dimestichezza con gli strumenti digitali.

Da questa consapevolezza arriva la possibilità di delegare una persona di fiducia all’utilizzo dei servizi online dell’Agenzia delle Entrate, compreso l’accesso al modello 730 o Redditi pronto all’uso.

Questa strada può essere percorsa da tutte e tutti coloro che hanno difficoltà o sono impossibilitati a navigare tra le funzionalità del sito istituzionale.

Dallo scorso settembre con un’unica domanda di delega è possibile aprire anche le porte dell’Agenzia delle Entrate Riscossione: le istruzioni da seguire per procedere con l’incarico tramite diversi canali, dalla PEC alla videochiamata.

Servizi online Agenzia delle Entrate: chi può abilitare una persona di fiducia?

Il caso più frequente in cui può essere necessario concedere l’abilitazione dei servizi online a una persona di fiducia è quello delle persone anziane.

Come specifica l’Agenzia delle Entrate sul suo portale, i contribuenti giuridicamente “capaci” ma in difficoltà o impossibilitati a utilizzare in autonomia gli strumenti messi a disposizione dai siti istituzionali possono dare le proprie chiavi d’accesso all’area riservata ad altri.

Ogni cittadino e ogni cittadina può delegare una sola persona di fiducia che, a sua volta, può ricevere fino a un massimo di tre incarichi, a prescindere dalla scadenza delle abilitazioni.

Il soggetto individuato però non può essere, ad esempio, il commercialista perché deve agire al di fuori dell’esercizio dell’attività professionale o imprenditoriale che eventualmente svolge.

Servizi online Agenzia delle Entrate: come abilitare una persona di fiducia

Colui o colei che ha difficoltà a navigare sul web deve presentare un’apposita domanda per permettere a un’altra persona di accedere ai servizi online presenti sul portale dell’Agenzia delle Entrate, come la dichiarazione dei redditi precompilata o la procedura per la richiesta del duplicato della Tessera Sanitaria.

È possibile procedere con l’incarico seguendo diverse modalità:

● operando direttamente dai servizi online, nell’area riservata all’interno della sezione “Il tuo profilo”;

● inviando via PEC, Posta Elettronica Certificata, la documentazione alla Direzione Provinciale dell’Agenzia delle entrate, dal proprio indirizzo di posta elettronica certificata oppure da quello intestato alla persona di fiducia, in questo caso è necessario barrare la specifica opzione nel modulo da utilizzare per la richiesta, che deve essere sottoscritto con firma autografa o digitale dall’interessato;

● rivolgendosi agli uffici territoriali muniti di documento d’identità;

● collegandosi tramite videochiamata, che deve essere preventivamente prenotata tramite il servizio online.

In presenza di patologie che ostacolano le procedure, la domanda può essere presentata anche dalla stessa persona di fiducia che deve consegnare all’Ufficio territoriale una specifica documentazione:

● modulo di richiesta di abilitazione all’utilizzo dei servizi online;

● copia dei documenti di identità della persona che riceve l’incarico e di quella che lo affida;

● attestazione dello stato di impedimento dell’interessato rilasciata dal medico.

Quali sono i servizi online dell’Agenzia delle Entrate disponibili per la persona di fiducia?

La conferma dell’abilitazione della persona di fiducia arriva in tempo reale quando si utilizza la funzionalità web presente sul portale mentre negli altri casi il tempo di attesa può arrivare a un massimo di 30 giorni.

Ottenuto il via libera, le persone individuate per operare sul portale istituzionale per conto di coloro che hanno difficoltà a navigare in autonomia possono accedere a una lunga lista di servizi online messi a disposizione dall’Agenzia delle Entrate e dall’Agenzia delle Entrate Riscossione.

L’accesso ai due portali può essere abilitato con un’unica domanda ma in fase di compilazione della richiesta deve essere espressamente indicata la doppia scelta.

Le persone di fiducia abilitate, così come i tutori, i curatori speciali, gli amministratori di sostegno e i genitori, accedono all’area riservata con le proprie credenziali e, utilizzando la funzione “Cambia utenza”, indicano se intendono operare in prima persona o per altri.

La porta dei servizi online dell’Agenzia delle Entrate e dell’AdER resta aperta fino al 31 dicembre dell’anno indicato dall’interessato nella domanda e, in ogni caso, non oltre il 31 dicembre del secondo anno successivo a quello in cui l’abilitazione è attivata.

Un esempio pratico? Un’abilitazione attivata nel 2024 può essere valida al massimo fino al 31 dicembre 2026. Ma se non ci sono indicazioni particolari, scade comunque al termine dell’anno in cui è stata inoltrata l’istanza.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche


SEGUICI SUI SOCIAL



threads whatsapp linkedin twitter youtube facebook instagram
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza