cerca CERCA
Sabato 13 Aprile 2024
Aggiornato: 00:42
10 ultim'ora BREAKING NEWS

Granchio blu, Circiello: "E' sano ed economico, lo uso per la pasta o il risotto"

25 settembre 2023 | 17.27
LETTURA: 2 minuti

"Ora è un prodotto italiano fresco, il gusto è nel guscio. Ecco la mia ricetta per fare un brodo ristretto anche a casa". I consigli dello chef volto televisivo intervistato dall'Adnkronos per l'utilizzo del granchio blu in cucina.

lo chef Alessandro Circiello
lo chef Alessandro Circiello

"Il granchio blu è un prodotto italiano, fresco e sano, che si può acquistare a pochi euro, ottimo per il risotto, una zuppa o la pasta". Un utilizzo versatile in cucina per lo chef Alessandro Circiello, volto televisivo (Buongiorno Benessere sabato mattina su Rai Uno) e ristoratore a Roma, interpellato dall'Adnkronos sull'uso del granchio blu in cucina. Tuttavia, lo chef è molto sensibile al tema dell'invasione del crostaceo che semina vittime tra le vongole e cozze del Delta del Po e ora anche sottocosta nel mare Adriatico. "Sono stato tra i primi a sensibilizzare i buyer del food service e del retail ad acquistare il granchio blu al salone mondiale del pescato, il Sea Food, che si è svolto ad aprile a Barcellona, a cui hanno partecipato tutte le nazioni del mondo. Ero insieme al ministro Lollobrigida, al padiglione Italia, da allora si è cominciato a vedere nelle catene della Gdo".

"E' un crostaceo italiano ed è privo di ammoniaca e questo è uno dei suoi pregi, che invece hanno molti crostacei che arrivano da altri Paesi, come i gamberoni provenienti dall'Argentina o dal Vietnam, l'astice che vien dal Canada e che troviamo al supermercato" spiega Circiello. "Anche altri crostacei decongelati arrivano magari dal Marocco ed è l'unico che troviamo fresco, perché sono ben pochi gli italiani che hanno la fortuna di acquistare i crostacei freschi a Mazara Del Vallo o ad Alghero". Per quanto riguarda le proprietà del granchio blu Circiello sottolinea che "è il crostaceo più ricco di vitamine del gruppo B".

Quanto al modo di cucinarlo ecco di seguito la sua ricetta. "E' importante ricordare che il gusto è tutto nel guscio, è dunque bisogna cuocerlo per pochi secondi al vapore ed estrarre la polpa subito, conservandola in frigorifero. Con il carapace va fatto un brodo tostato, una 'bisque'. Dunque, - prosegue - il granchio va tostato in casseruola con sedano, cipolle, carote e olio, poi va messa subito tanta acqua e ghiaccio per estrarre i sapori e va fatto bollire per almeno due ore. In questo modo - aggiunge Circiello - estraiamo un brodo ristretto ottimo per fare un risotto, una zuppa o per mantecare la pasta in cottura. trovo ottimo abbinamento senza pomodoro. La cosa importante è mettere la polpa di granchio alla fine perché come quella di gamberi, astici e aragosta contene tanta albumina e dunque rimane secca se la cuociamo molto". Una ricetta che si può fare anche a casa, assicura Circiello che ha inserito la pasta al granchio blu nel menu del pranzo.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche


SEGUICI SUI SOCIAL



threads whatsapp linkedin twitter youtube facebook instagram
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza