cerca CERCA
Venerdì 24 Maggio 2024
Aggiornato: 18:30
10 ultim'ora BREAKING NEWS

Pil: Osservatorio Faini, in lieve crescita anche ad aprile dopo +0,5% 1° trimestre

19 maggio 2023 | 10.53
LETTURA: 1 minuti

Nel mese di aprile ’aggiornamento della stima del PIL reale mensile indica una lieve miglioramento dell’attività̀ (0,1% m/m da 0,4% di marzo), dopo che nei primi tre mesi dell’anno, secondo la stima preliminare diffusa da Istat, il pil è cresciuto complessivamente dello 0,5% t/t. A rivelarlo l’analisi elaborata dall'Adnkronos della Fondazione Tor Vergata, diretta da Beniamino Quintieri, attraverso il suo Osservatorio Faini, creato in collaborazione con il Ministero dell’Economia e delle Finanze, che elabora e commenta - ogni mese - i risultati del Pil reale per singolo mese. In termini tendenziali, il tasso di variazione del pil risulta in decelerazione all’1,6% dal 2,0% di marzo.

Tale rallentamento risente soprattutto del persistere della fase di difficoltà dell’attività manifatturiera, testimoniata, oltreché dalla nuova, inattesa flessione della produzione industriale (-0,6% m/m; -0,1% t/t) a marzo, dalla contrazione della produzione elettrica e dal rallentamento dei consumi elettrici delle imprese energivore in aprile. Nello stesso mese, le indagini qualitative presso le imprese, sebbene traccino un miglioramento dello scenario prospettico complessivo, sottolineano il momento meno favorevole per l’industria, colto dal ripiegamento del clima di fiducia delle imprese manifatturiere e dal peggioramento dell’indice PMI del settore, tornato al di sotto della soglia di espansione (46.8 da 51.1).

D’altro canto, il settore dei servizi continua a mostrarsi più dinamico, come si evince dall’andamento degli indicatori qualitativi disponibili: in aprile il miglioramento del clima di fiducia nei servizi di mercato e il nuovo, marcato avanzamento dell’indice Pmi (57,6 da 55,7 di marzo) delineano una prospettiva di vivacità del comparto. Dal lato delle famiglie, l'indice di fiducia dei consumatori continua a crescere dallo scorso novembre, beneficiando di aspettative di rallentamento dell’inflazione e portandosi sui massimi da febbraio 2022.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche


SEGUICI SUI SOCIAL



threads whatsapp linkedin twitter youtube facebook instagram
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza