cerca CERCA
Venerdì 23 Febbraio 2024
Aggiornato: 08:03
10 ultim'ora BREAKING NEWS

Zangrillo: "Smart working non è semi vacanza"

13 dicembre 2022 | 18.23
LETTURA: 1 minuti

"Entro 2023 oltre 300mila assunzioni per turnover"

(Fotogramma)
(Fotogramma)

"Fare smart working nella pubblica amministrazione non significa concedere una semi vacanza al dipendente ma pensare a un rapporto di lavoro con il presupposto diverso rispetto al modo tradizionale di concepire la prestazione di lavoro, dove c'è un controllo immediato e un rapporto fisico tra capo e dipendente. Lo smart working è mediato dalla non fisicità e quindi significa che si passa da una logica di controllo a una logica di obiettivi e di valutazione". Ad affermarlo è stato il ministro per la Pubblica amministrazione Paolo Zangrillo audito dalle Commissioni riunite Affari costituzionali e Lavoro della Camera dei Deputati sulle linee programmatiche del dicastero.

"E allora dico che lo smart working nella Pa si può fare a condizione che i capi siano in grado di assegnare obiettivi misurabili e di verificare se gli obiettivi sono stati raggiunti perché non posso pensare che i cittadini e le imprese abbiano un danno dallo smart working nella pubblica amministrazione".

Quanto alle assunzioni, "tra il 2022 e il 2023 assumeremo per turnover 157mila e 150mila persone - ha detto Zangrillo in audizione - sarà un turnover abbastanza significativo al quale si accompagnerà una crescita perché nel 2022 stiamo chiudendo l'inserimento di quasi 18mila persone, 17.500 che saranno 18.400 nel 2023".

Leggi anche
Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche


SEGUICI SUI SOCIAL



threads whatsapp linkedin twitter youtube facebook instagram
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza