cerca CERCA
Giovedì 22 Febbraio 2024
Aggiornato: 09:43
10 ultim'ora BREAKING NEWS

Crac Silicon Valley Bank, Piazza Affari a picco a metà seduta

13 marzo 2023 | 14.19
LETTURA: 2 minuti

Timori per il contagio da Oltreoceano, il listino milanese è il peggiore tra gli europei. Pesano i bancari

(Fotogramma)
(Fotogramma)

Profondo rosso per Piazza Affari. A metà seduta perde quasi il 4%. E' la peggiore tra le borse europee. Francoforte cede oltre il 3%, Londra il 2,5% e Parigi il 3%. Sul listino milanese i bancari proseguono la loro discesa. Bper Banca lascia sul terreno anche quasi 10 punti percentuali, Banco Bpm oltre l'8% come Finecobank, Unicredit perde l'8%.

GIORGETTI - Il ministro dell'Economia e delle finanze Giancarlo Giorgetti, si legge in una nota del Mef, "segue con attenzione gli sviluppi delle vicende, legate alla Silicon Valley Bank, e alle decisioni prese dalle autorità monetarie americane". "Il sistema bancario italiano ed europeo è regolarmente monitorato dalle autorità di vigilanza e supervisione assicurandone così la stabilità" aggiunge. "Apprezziamo la tempestività con cui le autorità americane sono intervenute e confidiamo che, se necessario, anche le autorità europee intervengano con la medesima tempestività valutando anche le implicazioni per la condotta della politica monetaria e per la stabilità finanziaria".

EUROPA - La Commissione Europea sta "monitorando la situazione" delle crisi bancarie in corso negli Usa. "Prendiamo nota della reazione rapida e decisa da parte delle autorità Ue e Usa" dice il portavoce Daniel Ferrie, durante il briefing con la stampa a Bruxelles. "All'interno dell'Ue c'era una presenza molto limitata della Silicon Valley Bank. Naturalmente siamo in contatto con le autorità nazionali competenti".

Il Consiglio europeo sta valutando le ripercussioni che potrebbe avere per l'Ue la crisi bancaria in corso negli Usa, dove sono saltate due banche, la Silicon Valley Bank e Silvergate. "Abbiamo chiesto ai tecnici di guardare la cosa - spiega un alto funzionario Ue a Bruxelles - credo che questa volta siamo un po' più protetti" rispetto al 2008-2009, "ma questa cosa va verificata". La crisi finanziaria che iniziò nel 2007-2008 negli Usa con la crisi dei mutui subprime e il fallimento di Lehman Brothers portò poi alla crisi detta del debito nell'Eurozona del 2010-11.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche


SEGUICI SUI SOCIAL



threads whatsapp linkedin twitter youtube facebook instagram
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza