cerca CERCA
Giovedì 30 Maggio 2024
Aggiornato: 12:01
10 ultim'ora BREAKING NEWS

Comunicato stampa

Bonus mobili: arriva la proroga. Come usarlo per rinnovare la cucina nel 2022

10 dicembre 2021 | 16.51
LETTURA: 2 minuti

Milano, 10 Dicembre 2021 - Con la nuova legge di bilancio è stato prorogato il Bonus Mobili: l’agevolazione che consente di ottenere una detrazione Irpef pari al 50% della spesa sostenuta per l’acquisto di mobili ed elettrodomestici destinati all’arredo di un immobile oggetto di ristrutturazione. Si tratta sicuramente di un’ottima notizia, anche se sono state introdotte delle novità che conviene conoscere. Vediamo allora nel dettaglio come sfruttare al massimo questa agevolazione, quali sono i requisiti per ottenere il Bonus Mobili e cosa c’è da sapere sulla proroga al 2022.

Bonus Mobili 2022: le novità

Come sanno ormai in molti ormai, il Bonus Mobili è un’agevolazione prevista per tutti coloro che ristrutturano un immobile e che permette di ottenere una detrazione Irpef pari al 50% della spesa sostenuta per l’acquisto di mobili e di elettrodomestici. La nuova legge di bilancio ha confermato la proroga del Bonus Mobili, che dunque sarà disponibile anche nel 2022 ma con qualche novità importante da conoscere.

Il tetto di spesa previsto è stato infatti drasticamente ridotto: se nel 2021 era di 16.000 euro, nel 2022 passa a 5.000 euro. È dunque questa la soglia massima sulla quale sarà calcolata la detrazione del 50%, il che significa che l’anno prossimo il Bonus Mobili sarà decisamente meno conveniente. Si tratta comunque di un’agevolazione che consente di risparmiare e della quale conviene dunque approfittare.

Bonus Mobili 2022: i requisiti

Per ottenere il Bonus Mobili è necessario effettuare una ristrutturazione edilizia, anche parziale. Questo è di fatto l’unico requisito da rispettare per poter beneficiare di tale agevolazione.

Il Bonus Mobili si può applicare ad esempio per realizzazione di una nuova cucina, attrezzandola con elettrodomestici di ultima generazione, a patto che all’interno dell’immobile vengano effettuati dei lavori di ristrutturazione edilizia. Le spese possono essere sostenute per tutto il 2022 e la detrazione del 50% viene applicata su un importo massimo di 5.000 euro.

Non solo mobili, ma anche elettrodomestici

È bene precisare, visto che a molti questo aspetto non è ancora chiaro, che nel Bonus Mobili rientrano non solo le spese relative all’acquisto di mobili ed arredi ma anche quelle per gli elettrodomestici. È dunque possibile approfittare di tale agevolazione per rinnovare la cucina, includendo anche ad esempio il forno, la lavastoviglie, il frigorifero e via dicendo. Anche se il tetto di spesa è stato ridotto in modo significativo, il bonus rimane un’occasione da non perdere perché su 5.000 euro di spesa se ne possono recuperare di fatto 2.500.

Damura: un punto di riferimento per l’acquisto di arredi ed elettrodomestici

Coloro che intendessero approfittare del Bonus Mobili possono rivolgersi anche ai rivenditori online: l’importante è scegliere quelli più affidabili, in grado di fornire apposita documentazione e certificazione d’acquisto. Un esempio in tal senso è Damura: vero e proprio punto di riferimento ormai per quanto riguarda i complementi d’arredo per attrezzare la propria cucina con elettrodomestici di design. Grazie al Bonus Mobili ci si può permettere di acquistare prodotti di alto livello e di qualità come quelli proposti da Damura, che consentono di rendere ogni ambiente unico ed irripetibile, estremamente ricercato in ogni dettaglio.

Responsabilità editoriale

TiLinko – Img Solutions srl

info@tilinko.it

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche


SEGUICI SUI SOCIAL



threads whatsapp linkedin twitter youtube facebook instagram
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza