cerca CERCA
Lunedì 22 Aprile 2024
Aggiornato: 21:22
10 ultim'ora BREAKING NEWS

Francia, riforma pensioni è legge: esplode protesta, 142 fermi a Parigi

20 marzo 2023 | 20.23
LETTURA: 2 minuti

Manifestazioni spontanee nel Paese dopo l'approvazione: da Parigi a Lille, lacrimogeni per disperdere i cortei. La premier d'Oltralpe Borne: "Trasformazioni necessarie". Martedì l'incontro con Macron

Afp
Afp

La riforma delle pensioni in Francia "è considerata come adottata", ed è quindi legge. E' quanto ha affermato la presidente dell'Assemblea Nazionale, dopo che è stata respinta anche la seconda mozione di censura, quella presentata da Rn, che ha avuto 94 voti. La prima mozione di censura contro il governo francese di Elisabeth Borne non è passata, invece, per soli 9 voti in meno della maggioranza assoluta richiesta per essere adottata, 287. I deputati si sono espressi sul testo del partito Liot che ha raccolto 278 voti. Le mozioni di sfiducia erano state convocate in seguito alle proteste contro la riforma che prevede l'aumento dell'età pensionabile statale da 62 a 64 anni.

Dopo la bocciatura delle mozioni di censura al Parlamento e l'adozione della riforma delle pensioni, la premier francese Elisabeth Borne si è detta, riferiscono i media francesi che citano una sua dichiarazione all'Afp, "determinata a continuare a portare avanti le trasformazioni necessarie".

La premier francese riunirà questa sera a Matignon, residenza ufficiale del primo ministro, i capogruppo dei partiti della maggioranza. L'incontro si svolgerà alle 21, rende noto Bfmtv.

Domani il presidente francese Emmanuel Macron avrà all'Eliseo una serie di incontri, che culmineranno con quello con i capigruppo di Camera e Senato della maggioranza alle 19.30. Al mattino, il capo dello Stato inizierà la sua giornata con un incontro con la premier Borne, con il presidente dell'Assemblea Nazionale Yael Braun-Pivet e con i ministri interessati dalla riforma delle pensioni: Olivier Dussopt, Gérald Darmanin, Bruno Le Maire, Gabriel Attal e Franck Riester. Lo riferisce Le Figaro.

ESPLODE LA PROTESTA: MANIFESTAZIONI E TENSIONI IN STRADA- Dopo la bocciatura delle mozioni di censura è esplosa la protesta nel Paese, con i primi disordini e tensioni a Parigi. Secondo quanto riferiscono i media francesi, sono stati dati alle fiamme alcuni cassonetti a Place Vauban, mentre la polizia sta usando lacrimogeni per disperdere i manifestanti, poi caricati. 142 i fermati nella città secondo fonti di polizia citate dai media francesi, secondo cui gli ultimi manifestanti si trovano ancora a place de la Bastille. Circa duemila gli agenti dispiegati nella città.

Una manifestazione spontanea è iniziata nella città di Strasburgo, sulla piazza Kléber, dopo il voto in Assemblea nazionale. Manifestazioni spontanee si segnalano anche a Lione, Tolosa e Lille, dove si registra il lancio di lacrimogeni da parte della polizia per disperdere la folla.

Leggi anche
Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche


SEGUICI SUI SOCIAL



threads whatsapp linkedin twitter youtube facebook instagram
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza