cerca CERCA
Giovedì 29 Febbraio 2024
Aggiornato: 04:12
10 ultim'ora BREAKING NEWS

Lisbona, 2 donne accoltellate a morte in un centro islamico

28 marzo 2023 | 14.03
LETTURA: 1 minuti

L'aggressore ferito è ora ricoverato all'ospedale Sao José

(Fotogramma/Ipa)
(Fotogramma/Ipa)

Due donne sono state accoltellate a morte presso il Centro Ismaili a Lisbona. Lo riferisce la stampa portoghese, precisando che l'aggressore è stato colpito dagli agenti della squadra di intervento rapido e si trova ora ricoverato all'ospedale Sao José. Non sono ancora chiari i motivi delle aggressioni. Tra le ipotesi c'è anche l'ipotesi che si sia trattato di un attacco terroristico. Non è nemmeno esclusa la possibilità che l'aggressore abbia problemi psichici.

Le due vittime, come confermato dal leader della comunità ismailita, (branca dello sciismo) Narzim Ahmad, sono entrambe donne portoghesi, mentre un'insegnante è stata pugnalata al collo ed è in condizioni gravi.

L'aggressore, di nazionalità afghana, è stato colpito alle gambe dagli agenti della squadra di intervento rapido. Secondo la polizia, l'uomo - in possesso di un coltello - ha avanzato verso gli agenti non rispettando l'ordine di cessare l'attacco e di fronte alla minaccia, "la polizia ha fatto uso efficace delle armi da fuoco", neutralizzando l'aggressore, che ora si trova agli arresti in ospedale.

Secondo il sito del 'Correio da Manha', anche un dipendente del centro è rimasto gravemente ferito ed è stato ricoverato in ospedale.

Il premier portoghese Antonio Costa ha espresso "solidarietà e dolore" alla comunità ismailita e alle famiglie delle vittime. Nel ringraziare la polizia, il cui rapido intervento ha permesso l'arresto dell'aggressore, di nazionalità afghana, Costa ha affermato che "è prematuro dare qualsiasi interpretazione sulle motivazioni di questo atto criminale", esortando ad aspettare l'esito delle indagini.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche


SEGUICI SUI SOCIAL



threads whatsapp linkedin twitter youtube facebook instagram
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza