cerca CERCA
Sabato 25 Maggio 2024
Aggiornato: 06:57
10 ultim'ora BREAKING NEWS

Russia, Prigozhin: "Putin fermi la guerra in Ucraina"

Il messaggio del capo della Wagner: "Abbiamo raggiunto gli obiettivi"

Russia, Prigozhin:
14 aprile 2023 | 22.30
LETTURA: 2 minuti

"Abbiamo raggiunto gli obiettivi". Yevgeny Prigozhin, il capo dei mercenari russi della Wagner, propone al presidente russo Vladimir Putin di cessare la guerra in Ucraina e concentrarsi sul consolidamento della presenza russa nelle aree occupate. La Russia ha proclamato l'annessione di 4 regioni sottratte all'Ucraina: Donetsk, Lugansk, Kherson e Zaporizhzhia. La città di Kherson, occupata dai russi nelle fasi iniziali della guerra, da mesi è tornata sotto il controllo ucraino. Nelle altre zone del paese, si continua a combattere.

"Per le autorità (della Federazione Russa) e per l'intera società, è necessario porre una qualche forma di coraggioso punto finale all'operazione militare speciale", scrive Prigozhin su Telegram, in un messaggio diffuso dal suo ufficio stampa e rilanciato da Ukrainska Pravda.

"L'opzione ideale - prosegue il capo della Wagner - è di annunciare la fine dell'operazione militare speciale e informare tutti che la Russia ha raggiunto gli obiettivi previsti. E in un certo senso li abbiamo veramente raggiunti. Abbiamo abbattuto un gran numero di soldati delle Forze armate ucraine e possiamo dire che il nostro compito è stato completato". La Wagner è impegnata da settimane nell'area della città di Bakhmut, dove le forze di Kiev sono state costrette ad un ritiro ordinato vista la difficoltà di ottenere rifornimenti con regolarità.

"Teoricamente - dice ancora Prigozhin - la Russia ha già raggiunto un punto fermo distruggendo larga parte della popolazione maschile ucraina e intimidendo l'altra parte, che è fuggita in Europa. La Russia ha isolato il mare d'Azov e una larga parte del mar Nero, preso una grossa fetta di territorio ucraino e creato un corridoio di terra verso la Crimea". Ora, afferma, la Russia deve consolidare la sua presenza nei territori conquistati. Infine, secondo Prigozhin, la guerra ha causato un problema: "Se prima l'Ucraina era parte dell'ex Russia, ora è un governo assolutamente orientato come nazione".

BOMBARDAMENTO - E' salito a otto civili uccisi il bilancio del bombardamento russo su una zona residenziale della città ucraina di Sloviansk. I feriti sono 21. Lo ha scritto il governatore regionale Pavlo Kyrylenko su Telegram. Fra i morti c'è un bambino di due anni, estratto vivo dalle macerie, ma poi deceduto in ambulanza. La first lady Olena Zelenska lo ha ricordato oggi con dolore su Twitter.

ZELENSKY - "Distruggiamo il potenziale russo per prepararci alla controffensiva". Lo ha detto il presidente ucraino Volodymyr Zelensky, nel consueto discorso video serale, dopo aver incontrato il capo dei Servizi di sicurezza, Vasyl Maliuk, e dell'intelligence militare, Kyrylo Budanov.

"La chiave è la costante distruzione degli occupanti, della loro logistica e di ogni loro potenziale nei territori occupati. Questi sono i preparativi per la controffensiva", ha affermato Zelensky.

Leggi anche
Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche


SEGUICI SUI SOCIAL



threads whatsapp linkedin twitter youtube facebook instagram
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza