cerca CERCA
Mercoledì 21 Febbraio 2024
Aggiornato: 09:35
10 ultim'ora BREAKING NEWS

Ucraina, Mosca: "Mig-29 da Slovacchia passo distruttivo"

23 marzo 2023 | 16.25
LETTURA: 3 minuti

Prigozhin nega disimpegno Wagner: "Combatteremo finché ce ne sarà bisogno"

(Fotogramma/Ipa)
(Fotogramma/Ipa)

La Russia considera la consegna di quattro caccia Mig-29 dalla Slovacchia all'Ucraina come "un passo distruttivo" in contrasto con le dichiarazioni dei leader Ue sulla ricerca di soluzioni pacifiche al conflitto. Lo ha dichiarato il viceministro degli Esteri russo, Alexander Grushko all'agenzia Tass. La Slovacchia ha consegnato quattro aerei da combattimento Mig-29 all'Ucraina, ha annunciato il ministro della Difesa slovacco Jaro Nad in un post su Facebook, spiegando che i prossimi caccia saranno consegnati nelle prossime settimane. Qualche giorno fa Bratislava aveva promesso 13 caccia all'esercito di Kiev. "Questo è ovviamente un passo distruttivo. Contraddice le numerose dichiarazioni dei leader dell'Ue secondo cui è necessario cercare vie d'uscita con mezzi pacifici", ha affermato. Grushko ha aggiunto che la Russia aggiornerà le statistiche degli aerei abbattuti in Ucraina. "Questa non è assolutamente una sorpresa per noi. È solo che verranno aggiunte nuove cifre alle nostre statistiche sugli aerei abbattuti".

LEOPARD DALLA FINLANDIA - Ci sono anche tre carri armati Leopard 2 nel nuovo pacchetto di aiuti militari da oltre 160 milioni di euro della Finlandia per l'Ucraina, il quattordicesimo dall'inizio del conflitto. Lo ha annunciato il ministro della Difesa, Antti Kaikkonen. Secondo la tv pubblica Yle, gli aiuti comprendono anche armi pesanti e munizioni, oltre all'addestramento dei militari ucraini all'impiego dei Leopard 2. Non è invece prevista la fornitura all'Ucraina di caccia Hornet che - ha detto il ministro citato dal giornale Helsingin Sanomat - serviranno a Helsinki nei "prossimi anni" per garantire la sua stessa difesa.

Mosca torna a criticare la Finlandia, dopo che il presidente Sauli Niinisto ha firmato la legge sull'adesione del Paese alla Nato. "Difficilmente la decisione della Finlandia di aderire alla Nato può essere considerata equilibrata", ha detto la portavoce del ministero degli Esteri russo, Maria Zakharova, che in dichiarazioni riportate dall'agenzia Ria Novosti ha parlato anche di una decisione controproducente. Per Mosca si tratta di una decisione presa "sotto l'influenza di una campagna mediatica anti-russa senza precedenti" e Zakharova ha puntato il dito contro gli Usa e "alcuni loro alleati", accusati di essere "dietro questa campagna politica".

METSOLA - "L'agenda della Russia è chiara. Vogliono ritirarsi nella falsa comodità di dividere il mondo in fazioni opposte. Dobbiamo opporci a questo". Lo ha detto la presidente del Parlamento europeo Roberta Metsola, nel suo intervento al vertice Ue, ribadendo che "quando agiamo insieme siamo più forti". "La pace deve restare l'obiettivo ultimo" in Ucraina e l'Ue si trova in una posizione unica per contribuire a questo obiettivo, ma perché ci sia pace deve esserci un'Ucraina. E non ci sarà senza il nostro sostegno", ha affermato Metsola.

WAGNER - Yevgeny Prigozhin ha smentito che starebbe valutando un ridimensionamento in Ucraina delle operazioni del gruppo mercenario Wagner, da lui fondato, a causa dei contrasti con Mosca. "Non so cosa riporti Bloomberg, ma a quanto pare sanno meglio di me cosa faremo dopo. Finché il nostro Paese avrà bisogno di noi, combatteremo sul territorio dell'Ucraina", ha dichiarato su Telegram.

Leggi anche
Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche


SEGUICI SUI SOCIAL



threads whatsapp linkedin twitter youtube facebook instagram
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza