cerca CERCA
Giovedì 29 Febbraio 2024
Aggiornato: 15:58
10 ultim'ora BREAKING NEWS

Triumph TF 250-X: una nuova avventura nel Motocross

29 novembre 2023 | 16.54
LETTURA: 2 minuti

Dopo oltre 120 anni di storia nasce la prima Triumph per il motocross: è la nuova TF 250-X

Triumph TF 250-X: una nuova avventura nel Motocross

Triumph TF 250-X è una moto da Motocross che apre un nuovo capitolo nella storia del Costruttore britannico.

Un rapporto peso/potenza ai vertici della categoria, la nuova Triumph TF 250-X nasce grazie alla stretta collaborazione di Triumph Motorcycles con leggende dell’offroad racing quali Ivan Cervantes e Ricky Carmichael: telaio in alluminio, propulsore 4 tempi e grafiche sportive e raffinate, questo il biglietto da visita di una moto che si preannuncia emozionante e vincente.

Sul mercato italiano sarà commercializzata attraverso un’attenta selezione delle Concessionarie Triumph Motorcycles, store che si occuperanno non solo della vendita ma anche dell’assistenza tecnica e dell’approvvigionamento ricambi.

In relazione ai ricambi, verrà attivato un servizio online attivo 24 ore al giorno, 7 giorni su 7, ottimizzato per la navigazione su smartphone al fine di consentire al cliente di inoltrare il proprio ordine direttamente dal tracciato di allenamento o gara, con opzione di consegna direttamente a casa o presso la concessionaria di preferenza.

Steve Sargent, Chief Product Manager di Triumph Motorcycles, ha dichiarato: “Questa moto è al 100% Triumph, concepita, progettata, sviluppata e prodotta dai nostri team leader ed ingegneri, con il supporto prezioso ed insostituibile di grandi campioni e tester. Siamo partiti dal classico foglio bianco e abbiamo iniziato un progetto completamente nuovo, sviluppando in casa motore, telaio e gestione elettronica”.

Triumph TF 250-X: telaio in alluminio

Ha un telaio in alluminio con trave principale leggero e ad alta resistenza con soluzione a doppia culla, presenti sospensioni KYB con forcelle AOS da 48 mm, piastre triple in alluminio 7075-T6 forgiate a macchina e ammortizzatore posteriore piggyback a tre vie.

L’impianto frenante Brembo è dotato di pinza anteriore flottante a doppio pistoncino da 24 mm e pinza posteriore flottante a singolo pistoncino da 26 mm, i dischi sono realizzati dalla Galfer, l’anteriore è da 260 mm quello posteriore da 220 mm, i cerchi sono in alluminio della DirtStar, il manubrio è firmato Pro-Taper ACF carbon e gli pneumatici sono dei Pirelli Scorpion MX32.

Le prime consegne partiranno dalla primavera del 2024

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche


SEGUICI SUI SOCIAL



threads whatsapp linkedin twitter youtube facebook instagram
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza