cerca CERCA
Domenica 26 Maggio 2024
Aggiornato: 21:25
10 ultim'ora BREAKING NEWS

Lollobrigida e il treno, Arianna Meloni: "Orgogliosa di mio marito, lui è andato a lavorare"

La responsabile della segreteria di Fratelli d'Italia: "Nessuna tirata di orecchie in questo caso"

Arianna Meloni - Fotogramma
Arianna Meloni - Fotogramma
14 dicembre 2023 | 16.21
LETTURA: 2 minuti

Nessuna tirata d'orecchie al marito ministro Francesco Lollobrigida per aver fatto fermare a Ciampino un Frecciarossa ma anzi orgoglio perché "lui è andato a lavorare". Così Arianna Meloni, responsabile della segreteria di Fratelli d'Italia e sorella della presidente del Consiglio Giorgia, arrivando ad Atreju risponde ai cronisti che tornano sulla vicenda.

"Sono stata orgogliosa di lui, ha trovato una soluzione, lui è andato a lavorare. Se gli ho tirato le orecchie? Sinceramente no -aggiunge - proprio no in questo caso, in altri casi sì, in questo no".

Una domanda sul feeling con la sorella: con Giorgia "ce ne diciamo tante, dall'emoticon, allo sticker, al cuore, all'abbraccio, dipende, sono anche dei momenti che non riusciamo a sentirci in questo periodo, quindi non è facile".

Alla kermesse non parteciperà Elly Schlein. La segretaria del Pd ha declinato l'invito. "Per carità, io rispetto sempre tutti, sono la prima che evita le telecamere, come sapete, quindi non posso sicuramente criticarla. Secondo me le conveniva venire, perché siamo sempre stati molto rispettosi di tutti e quindi forse poteva dire la sua qui tranquillamente e sarebbe stato un bel segnale. Ha preferito non farlo", dice Arianna Meloni.

"Abbiamo fatto tantissimi Atreju, sono stati tutti particolari, tutti con momenti magici, con tanta stanchezza, tanta fatica, ma anche tanto studio e tanto impegno. E per noi oggi questo Atreju è un altro Atreju che è un punto di partenza, un nuovo punto di partenza per riuscire a fare veramente quello per il quale siamo entrati tanti anni fa a fare politica", aggiunge, non nascondendo che "a volte il futuro fa un po' paura, sennò sarei una incosciente a dire il contrario, ovvio che mi fa paura. Mi fa paura, ma spero però di raccontare una bella storia. Perché comunque l'impegno è tanto ed è tanto senza nessun interesse personale. Io penso che quando sei mosso da questo spirito, come abbiamo sempre dimostrato, come ha dimostrato non solo Giorgia, ma tutta la nostra comunità militante, i presupposti per raccontare una bella storia ci sono tutti".

"Ne abbiamo fatti talmente tanti che alla fine sono stati uno dietro l'altro, quindi posso dire che sono stati tutti molto importanti. Noi abbiamo fatto delle grandissime cose, Giorgia fu quella che organizzò il dibattito Fini-Bertinotti, quindi ci sono stati tanti bei momenti a Atreju, l'avrete sentito tantissime volte, l'avrete, immagino, partecipato, ne abbiamo fatti tantissimi", conclude.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche


SEGUICI SUI SOCIAL



threads whatsapp linkedin twitter youtube facebook instagram
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza