cerca CERCA
Martedì 23 Luglio 2024
Aggiornato: 14:07
10 ultim'ora BREAKING NEWS

Migranti, 45 mln per Lampedusa. Sindaco: "Ora opere attese da anni"

Filippo Mannino: "Si tratta di uno degli aiuti più ingenti ricevuti negli ultimi 30 anni. Grazie al Governo Meloni per il segnale di attenzione all'isola"

Il sindaco Mannino con il ministro Urso
Il sindaco Mannino con il ministro Urso
07 settembre 2023 | 16.59
LETTURA: 2 minuti

"Si tratta di uno degli aiuti più ingenti ricevuti negli ultimi 30 anni. Potremo fare di qualcosa di importante sull'isola. Questi fondi serviranno per realizzare opere infrastrutturali e di efficientamento energetico attese da decenni. Oltre all'aiuto economico, la norma prevede anche specifiche disposizioni derogatorie che consentiranno di accelerare i tempi di realizzazione di interventi ritenuti strategiche per lo sviluppo dell'isola". A dirlo all'Adnkronos è Filippo Mannino, sindaco di Lampedusa, dopo il via libera del Consiglio dei ministri alla norma che finanzia con 45 milioni di euro un piano di opere (realizzazione manutenzione straordinaria delle opere di urbanizzazione primaria, realizzazione di impianti di depurazione e gestione delle acque reflue, realizzazione di nuovi edifici pubblici nonché di interventi di riqualificazione ed efficientamento energetico di quelli esistenti) che vengono dichiarate di interesse strategico.

"Ringrazio il presidente Meloni e tutto il Governo per questo segnale di attenzione - aggiunge il primo cittadino -. In queste settimane ci sono state varie interlocuzioni con i ministri Fitto, Urso e Salvini. Adesso tocca a noi essere bravi a realizzare queste opere che Lampedusa aspetta da tanto tempo". I fondi stanziati dal Governo serviranno, tra le altre cose, a realizzare un deposito di stoccaggio carburante dopo i disagi di questa estate quando "per qualche giorno l'isola si è fermata proprio per la mancanza di carburante anche a causa dell'utilizzo da parte delle motovedette impegnate senza sosta nelle operazioni di salvataggio in mare dei migranti".

Sarà anche possibile intervenire sulla rete idrica e fognaria che "è strutturata per circa 7mila persone e non per gli arrivi massicci di migranti registrati negli ultimi mesi con circa 100mila persone passate da qui". "Il mio compito è quello di assicurare condizioni di umanità a chi arriva su questo lembo di terra dopo viaggi terribili e, al tempo stesso,di rispondere alle richieste di aiuto e diritti dei miei concittadini che subiscono quotidianamente le conseguenze del fenomeno migratorio e dell'essere 'porta d'Europa'. Noi siamo fieri di salvare le persone ma il Governo ci deve aiutare a farlo nel migliore dei modi. Oggi lo ringrazio per il forte segnale dato a questa terra", conclude Mannino.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche


SEGUICI SUI SOCIAL



threads whatsapp linkedin twitter youtube facebook instagram
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza