cerca CERCA
Mercoledì 28 Febbraio 2024
Aggiornato: 03:25
10 ultim'ora BREAKING NEWS

Sanremo 2023, Coletta: "A nome Rai mi dissocio da attacchi Fedez"

09 febbraio 2023 | 13.01
LETTURA: 2 minuti

Il direttore dell'Intrattenimento e Prime Time: "Non è più libertà e non più un diritto quando si tramuta in un attacco personale". Il commento di Amadeus sugli ascolti

Fotogramma /Ipa
Fotogramma /Ipa

"Confermo che non eravamo a conoscenza della performance" di Fedez nella seconda Serata di Sanremo 2023, "l'artista come ha dichiarato ce ne aveva comunicata una dicendoci poi che l'avrebbe cambiata. A nome della Rai ritengo che la libertà sia un diritto sacrosanto che deve esprimersi attraverso tutte le forme d'arte e tutti i pensieri di un individuo, ma sempre a nome della Rai, sia dei vertici che del mio nome, in maniera molto netta mi dissocio fortemente dagli attacchi personali che la performance di Fedez ha rappresentato, soprattutto nella gestualità. La gestualità può fare molto male". A dirlo iconferenza stampa il direttore dell'Intrattenimento e Prime Time, Stefano Coletta.

"Non è più libertà e non più un diritto quando si tramuta in un attacco personale, ha aggiunto Coletta, sottolineando che "peraltro il viceministro si era già trovato più volte a chiedere scusa". Questo tipo di attacchi non sono sintomo di libertà. Come rappresentante del servizio pubblico non possiamo che sottolineare che quando l'attacco diventa frontale e personale non c'è libertà che tenga", ha concluso Coletta.

"E' una giornata particolare, sentire questi numeri fa un certo effetto. Onestamente non avrei mai immaginato, uno lavora perché il lavoro sia apprezzato e che si traduca anche in numeri per chi ha creduto nel progetto, ma alla vigilia sinceramente non avrei mai immaginato questi dati. L'anno scorso non pensavo nemmeno di eguagliare quei dati, figuriamoci di superarli". Così Amadeus, direttore artistico del Festival di Sanremo, sui dati di ascolto della seconda giornata della kermesse.

"Al Bano, Gianni e Massimo sono i supereroi della nostra storia, sono felice che abbiamo coinvolto più di 16 milioni di persone di qualsiasi età che hanno cantato con loro", durante il passaggio al festival del trio Al Bano, Morandi e Ranieri. "Mesi fa poteva sembrare una cosa folle o strana la loro partecipazione al festival, ma tutti e tre hanno accolto questa idea con gioia. La fotografia di loro insieme ieri non si sbiadirà mai", ha aggiunto il conduttore.

Rispondendo alle domande dei giornalisti sulla comicità dissacrante del comico Angelo Duro, Amadeus spiega: "Per me c'è la libertà di parola che è importante, poi ognuno si assume la responsabilità di quello che dice". "Chiaro che poi devi affrontare le polemiche ma le affronto con serenità, non sono turbato né scandalizzato. Sono artisti, ognuno con una grande personalità, e quando tu li porti sul palco sai che portano qualcosa di molto forte. Non mi turba assolutamente".

Leggi anche
Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche


SEGUICI SUI SOCIAL



threads whatsapp linkedin twitter youtube facebook instagram
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza