cerca CERCA
Lunedì 27 Maggio 2024
Aggiornato: 12:57
10 ultim'ora BREAKING NEWS

RICERCA

In Catalogna si sperimentano le fecce del vino contro l'ipertensione

I ricercatori dell’Università di Terragona stanno sviluppando un preparato derivato dalle fecce di Cabernet Sauvignon per contrastare l'ipertensione nei topi

In Catalogna si sperimentano le fecce del vino contro l'ipertensione
04 maggio 2023 | 08.06
LETTURA: 1 minuti

La ricercatrice Francisca Isabel Bravo dell’Università di Terragona, in Catalogna, sta lavorando alla sperimentazione delle fecce della vinificazione del Cabernet Sauvignon per la cura della malattia cronica più diffusa al mondo: l’ipertensione. La teoria confermata due anni fa dall’Università di Harvard, secondo la quale un consumo moderato di vino aiuterebbe a ridurre il rischio di problemi cardiovascolari, sarebbe confermata, con ottimi risultati, dalla somministrazione di 5ml/kg di fecce di Cabernet Sauvignon in forma liquida ai topi

"È già stato dimostrato che i semi e le bucce dell'uva esercitano effetti antipertensivi", afferma Francisca Isabel Bravo, che ha impiegato l’enzima Flavourzyme per rendere ancora più efficaci le fecce. “L'idrolizzato conteneva il 57,20% in più di composti fenolici totali. Abbiamo identificato acido gallico (3,5 mg/g), catechina (3,3 mg/g), malvidina-3-glucoside (3,3 mg/g), dimeri di procianidina (2,6 mg/g), quercetina (2,0 mg/g), malvidina- (6-acetil)-3-glucoside (1,5 mg/g) ed epicatechina (1,2 mg/g)” elenca il ricercatore, che ha anche identificato sei fonti peptidiche di antipertensivi.

L'Università di Tarragona spera che le fecce del vino possano presto essere utilizzate dall'industria farmaceutica. Sarebbe un valore aggiunto per la salute dell’uomo, per i viticoltori e rispettoso dell’ambiente.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche


SEGUICI SUI SOCIAL



threads whatsapp linkedin twitter youtube facebook instagram
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza