cerca CERCA
Domenica 03 Marzo 2024
Aggiornato: 00:32
10 ultim'ora BREAKING NEWS

Post Esg sui social, ecco le cinque aziende più efficaci nel 2023

01 febbraio 2024 | 17.56
LETTURA: 5 minuti

I risultati del focus a cura dell’ESG Culture LAB di Eikon Strategic Consulting Italia

Post Esg sui social, ecco le cinque aziende più efficaci nel 2023

Le principali aziende italiane hanno usato nel 2023 i social network per comunicare sui temi ESG. E lo hanno fatto generando un numero di interazioni maggiori rispetto agli altri temi. Le più efficaci, guardando al numero di post prodotti, all'engagement rate e alle interazioni, sono state Cdp, Enel, Gruppo Hera, Poste Italiane e WeBuild. E' quanto emerge dai dati annuali del focus ESG Social Channels Tracker a cura dell’ESG Culture LAB di Eikon Strategic Consulting Italia, in collaborazione con l'Adnkronos, che misura l’impatto dei temi ESG nella comunicazione social delle 300 principali aziende italiane secondo lo studio R&S Mediobanca.

 

I risultati principali

Nel 2023 il 95% delle aziende inserite nel monitoraggio ha pubblicato sui social contenuti ESG. Di queste, il 66% ha pubblicato meno di 60 post ossia, in media, meno di 5 post al mese. In totale, sono stati prodotti 20.047 post e le interazioni degli utenti superano i 3mln totali, con picchi a gennaio, settembre e novembre. L’engagement registra un rate di 0,55% per i temi ESG, gli altri temi registrano un engagement rate di 0,48%: i temi ESG hanno quindi un maggior interesse per il pubblico generando di conseguenza più coinvolgimento. Il dato di incidenza dei temi ESG sul totale nel 2023 è dell’11%. Il trend mensile del numero di post sui temi ESG, piuttosto omogeneo, mostra una progressiva crescita da agosto fino a novembre, mese che vede il più alto numero dell’anno, legato per lo più ai rilanci della giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne. L’universo femminile sembra essere un tema catalizzante nella comunicazione social delle aziende, infatti si registra un picco a marzo in relazione alla giornata internazionale della donna ed emerge anche lo spazio dedicato all’ottobre rosa.

I temi di cui si parla di più

Nel 2023 i dati mostrano una maggiore attenzione per i temi E, che si attestano al 60%. L’area S occupa il 38% dei post ESG. Contenuto il peso dell’area G (2%). Il tasso di engagement rate registra valori identici per i temi E ed S. Per l’area Environmental, che viene sempre associata al concetto di sostenibilità, rilevanti i cluster energie rinnovabili, transizione energetica, mobilità elettrica, economia circolare e decarbonizzazione. Il cluster social invece mostra un'attenzione particolare a inclusione sociale, parità di genere e benessere dei dipendenti. Poco significativo l'impatto del cluster Governance: sui social network i temi G, più legati all'organizzazione della governance aziendale (trasparenza con gli azionisti e con gli stakeholders, investor relations ecc) risultano meno veicolati.

Gli hashtag più utilizzati

Tra gli hashtag più frequenti spiccano #sostenibilità, #ESG, #sustainability e #green ma anche #inclusione, #diversity, #donne, #formazione. Molto utilizzati #innovazione, #mobilità e #transizioneenergetica.

Focus settori

Tutte le aziende dei settori Assicurazione, Automotive, Bancario-Finanziario, Energia-Oil e Telco hanno veicolato contenuti ESG. In evidenza anche i settori Industria&Servizi, Pharma, Commercio e Trasporti dove quasi tutte le aziende (oltre il 90%) ha pubblicato almeno 1 post su questi temi. L’incidenza maggiore dei temi ESG sul totale dei contenuti social prodotti è quella del settore Energia-Oil, con il 32%, segue il Pharma al 20%. L’engagement rate più alto lo registra il settore Trasporti e Assicurazioni. La “E” è maggiormente presidiata dai settori Automotive (80%) e Energia-Oil (78%). La “S” è maggiormente presidiata dai settori Pharma (68%) e Media (67%), e Moda (62%). Seguono a distanza Alimentare (48%), Commercio (46%) e Telco (46%). Il settore Bancario e Assicurativo risulta il più rilevante per l’area G. Limitata la copertura di quest’area da parte degli altri settori.

Le aziende più efficaci, Gruppo Hera

"Siamo felici di questo risultato, che dimostra come l’integrazione degli obiettivi ESG nelle strategie aziendali ci distingua anche nella comunicazione social", commenta Giuseppe Gagliano, Direttore Centrale Comunicazione e Relazioni Esterne del Gruppo Hera. Nel 2023, spiega, "abbiamo condiviso e raccontato su tutti i nostri canali le azioni che ci permettono di perseguire i nostri driver strategici di transizione ecologica, economia circolare, sostenibilità sociale: dalle attività negli impianti e nelle reti che gestiamo alle iniziative per favorire la decarbonizzazione dei territori in cui operiamo, dagli eventi legati allo sviluppo delle persone ai progetti volti a favorire una cultura dell'inclusività, fino ai servizi straordinari messi in campo durante l’emergenza alluvioni in Emilia-Romagna". Sui vari canali, aggiunge Gagliano, "abbiamo, inoltre, dato spazio alla campagna video 'Pensa a Mario', focalizzata sull'importanza di fare una raccolta differenziata di qualità, e ai nostri podcast, ulteriore strumento di comunicazione che da tempo utilizziamo per porre l’attenzione sui temi della sostenibilità ambientale e promuovere comportamenti più consapevoli".

Le aziende più efficaci, Poste Italiane

La comunicazione sui canali social di Poste Italiane "riflette l'importanza crescente attribuita alle tematiche ESG da parte del management". Come primo datore di lavoro in Italia e leader nei settori logistico, finanziario, assicurativo e dei servizi di pagamento in Italia, Poste Italiane "si impegna per uno sviluppo responsabile e il suo modello di business integra sostenibilità nel proprio piano industriale. La comunicazione sui social adotta un tono informativo e narrativo, basato su storytelling giornaliero, valorizzando l'engagement con gli stakeholder e mostrando la vicinanza dell'azienda alla vita del Paese". Nel 2023, l'innovazione nella comunicazione sociale è centrata sul racconto del Progetto Polis che coinvolge gli Uffici Postali in zone marginali creando sportelli unici e una rete di coworking e che genera importanti impatti sugli obiettivi di sviluppo sostenibile. "La narrazione di questo progetto si basa su un mix tra comunicazioni generali e notizie specifiche degli interventi sul territorio, con coinvolgimento delle istituzioni locali e storie di persone e clienti". Quantitativamente, i post dedicati alle tematiche ESG crescono costantemente, con oltre 200 post CSR e 380 sul Progetto Polis nel 2023, ottenendo milioni di visualizzazioni organiche. La strategia "evita campagne autoreferenziali, preferendo un racconto autentico in sinergia con il TG Poste, dando una vista quotidiana delle relazioni aziendali con i cittadini".

Esg Social Channel Tracker, l'infografica completa

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche


SEGUICI SUI SOCIAL



threads whatsapp linkedin twitter youtube facebook instagram
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza