cerca CERCA
Martedì 18 Giugno 2024
Aggiornato: 02:10
10 ultim'ora BREAKING NEWS

Under 40 in affitto, cresce interesse per 'abitare collaborativo' per barriere di reddito

E' quanto emerge dai risultati del rapporto 'Collaborare e abitare. Il diritto alla casa nelle metropoli per le nuove generazioni' realizzato da Fondazione G. Feltrinelli

 - Fotogramma
- Fotogramma
24 maggio 2024 | 14.45
LETTURA: 3 minuti

Cresce la mobilità giovanile in Italia: sale il numero di under 40 che preferiscono vivere in affitto anziché possedere la casa, soprattutto a causa della precarietà economica e lavorativa, che incide nella scelta di affitto per il 42%. E' quanto emerge dalla ricerca Abitare Fluido della Fondazione G. Feltrinelli che ha pubblicato i risultati del rapporto 'Collaborare e abitare. Il diritto alla casa nelle metropoli per le nuove generazioni', realizzato con il supporto di Fondazione Cariplo a cura di Silvia Cafora (Politecnico di Torino).

La ricerca ha coinvolto per la prima volta in tutt’Italia circa 500 giovani, il 62% donne e il 38% uomini, per l’86% nati in Italia da famiglie italiane, in affitto e di età compresa tra i 23 e i 40 anni.

Realizzata con l’obiettivo di esplorare l’attuale situazione abitativa e le eventuali cause di disagio e insoddisfazione da essa derivanti, l'indagine ha consentito di valutare il ruolo giocato dal lavoro nella scelta del luogo in cui vivere, di indagare l’immaginario dei giovani relativamente alla casa e l’importanza attribuita alla presenza e alla qualità di specifiche caratteristiche, misurando il loro grado di interesse verso modelli abitativi alternativi, basati su coabitazione, condivisione degli spazi e collaborazione tra le persone.

La fotografia che emerge evidenzia come fino a pochi decenni fa le persone abitavano una o due case in tutta la vita, quella della famiglia di origine e quella della famiglia di 'destinazione', mentre oggi pensare che si possa cambiare modo di abitare in relazione alle diverse fasi della vita non è più così eccezionale. Il curriculum abitativo di ognuno di noi si sta infatti ampliando e dirigendo verso modelli di 'abitare fluido': il 50% degli intervistati ha cambiato città di residenza negli ultimi dieci anni, il 70% almeno una volta nella vita.

Il 41% dei giovani, oggi, guarda quindi con interesse modalità abitative collaborative: il 32% valuterebbe la possibilità di vivere in una casa in affitto con un progetto collaborativo, mentre il 38% in una casa di proprietà con un progetto collaborativo. La pubblicazione ha fatto emergere in particolare l’opportunità di un abitare esteso, fluido, che prevede la possibilità di vivere in maniera flessibile in un sistema composto da più abitazioni, in contesti urbani e non. Un modello che risponde alle esigenze di una società sempre più complessa e variegata, che mette al centro la socialità e il senso di comunità.

La ricerca consente inoltre agli addetti del settore di indagare quali siano i nuovi modi di abitare e le aspettative delle giovani generazioni, per individuare nuove prospettive attraverso le quali riconsiderare il tema 'casa' anche alla luce dei bisogni insoddisfatti: il 40% dei giovani non sono soddisfatti gli impianti, il 37% dell’arredamento e dalla luminosità, mentre il 30% trova inadeguata la suddivisione degli spazi. In generale, il 62% degli intervistati ritiene che l’abitazione in cui vive non sia adatta allo studio e al lavoro da casa.

Il rapporto è stato presentato il 23 maggio presso la sede dell'Ordine degli Architetti Ppc a Milano ed è in programma un altro evento previsto il 30 maggio presso Urban Lab a Torino.

L’indagine è stata rivolta direttamente ai giovani attraverso un questionario, somministrato nelle principali città italiane e due workshop progettuali, svolti uno a Torino e uno a Milano. La survey ha tracciato la condizione attuale nonché evidenziato un mutamento nelle esigenze abitative giovanili.

I workshop hanno, invece, consentito di delineare le caratteristiche di una 'casa ideale' che per molti giovani non è più un'entità statica, ma un progetto flessibile capace di adattarsi alle diverse fasi ed esigenze della vita.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche


SEGUICI SUI SOCIAL



threads whatsapp linkedin twitter youtube facebook instagram
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza