cerca CERCA
Domenica 03 Marzo 2024
Aggiornato: 00:32
10 ultim'ora BREAKING NEWS

Bper, Montani: "Un 2023 da incorniciare, già chiuso piano al 2025"

07 febbraio 2024 | 19.14
LETTURA: 2 minuti

L'ad dell'istituto: "Anno significativo, convinti di confermare performance anche in questo"

Pier Luigi Montani
Pier Luigi Montani

"Il 2023 si è confermato un anno da incorniciare", in cui Bper puo' vantare "dati che vanno ben oltre la favorevole congiuntura del sistema bancario". Lo sottolinea in conference call l’Amministratore Delegato di Bper Banca Piero Luigi Montani commentando i dati relativi al 2023. "In questi anni - ricorda - abbiamo portato avanti aggregazioni, integrando 988 sportelli delle due banche prese in carico, con 2,5 mln di clienti e 4.800 dipendenti. Insomma abbiamo portato a termine tutte le azioni del piano 2025: lo abbiamo chiuso a fine 2023, in due anni scarsi, e anche di questo siamo orgogliosi".

“Il 2023 è stato un anno particolarmente significativo in cui la Banca è riuscita a conseguire risultati eccellenti che confermano la persistente capacità di generare ricavi. Gli indicatori di rischio di credito si confermano su livelli molto contenuti e i livelli di patrimonializzazione permangono solidi".

"Una banca fatta di persone che condividono la stessa missione- afferma- : affiancare e connettere persone, imprese e comunità per aiutarle a sviluppare le loro idee, proteggerle e dare forma a un futuro migliore. Stiamo lavorando con impegno costante anche nell’avanzamento dell’integrazione delle tematiche ESG e grande è la soddisfazione derivante dal perseguimento degli sfidanti obiettivi di Piano Industriale in termini di riduzione degli impatti ambientali e di gestione delle diversità".

"Sono motivo di particolare soddisfazione - aggiunge - i recenti accordi raggiunti tra la Banca e le Organizzazioni Sindacali sulla ottimizzazione degli organici che consentirà, tra l’altro, l’ingresso di nuove risorse, a sostegno anche dell’occupazione giovanile e in un’ottica di ricambio generazionale a supporto delle varie iniziative in ambito commerciale, digitale, di intelligenza artificiale e funzioni di controllo".

"Consci delle incertezze di un complesso quadro macroeconomico, affrontiamo il 2024 con fiducia, convinti che riusciremo a confermare la qualità dei risultati ottenuti nel 2023 a beneficio di tutti gli stakeholders grazie ai progressi compiuti sul fronte della generazione dei ricavi, uniti alla robusta posizione patrimoniale e di liquidità e alla solida qualità del credito”.

In uno scenario che ha visto Bper già chiudere i progetti del piano al 2025, "anche l'operazione Carige è stata conclusa: la banca è stata perfettamente integrata, ci sono affidamenti come sempre avviene ma non riguardano più un progetto che per noi è definitivamente chiuso". Quanto all'anno in corso ricorda come "per il 2024 siamo appena all'inizio, ma la banca ha gettato le basi per un futuro solido". Quanto agli andamenti attesi "sul margine di interesse - aggiunge - ci aspettiamo un andamento leggermente in flessione, magari anche sulla curva tassi. Ma, nel caso, siamo convinti che quanto dovessimo perdere su questo fronte lo recupereremmo per le commissioni soprattuto sul gestito".

Quello sul dividendo di Bper "è un discorso semplice: stiamo lavorando sul piano industriale che arrivava a fine 2025, siamo in traiettoria lineare con quel piano che però come già detto verrà aggiornato" ma questo è un compito "che toccherà al nuovo Consiglio".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche


SEGUICI SUI SOCIAL



threads whatsapp linkedin twitter youtube facebook instagram
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza