cerca CERCA
Venerdì 14 Giugno 2024
Aggiornato: 17:42
10 ultim'ora BREAKING NEWS

Ucraina, missili su Crimea: colpita base della Russia

Secondo il Wall Street Journal, il raid missilistico ha colpito un centro di comunicazione delle forze di difesa aerea russe nella città di Alushta

Missile Atacms - Fotogramma
Missile Atacms - Fotogramma
24 maggio 2024 | 08.23
LETTURA: 2 minuti

L'Ucraina ha colpito di recente un complesso militare della Russia in Crimea con missili a lungo raggio forniti dagli Stati Uniti. Lo ha rivelato il Wall Street Journal, precisando che l'attacco di ieri sera è l'ultimo di una serie volti a rallentare la macchina da guerra russa.

Secondo il giornale americano, che cita un funzionario della difesa ucraino, il raid missilistico ha colpito un centro di comunicazione delle forze di difesa aerea russe nella città di Alushta. Sui social media molti utenti hanno riferito di aver udito diverse esplosioni nella città ed è stato diffuso un video che mostrava una grande esplosione.

Diversa la versione fornita da Mosca. Secondo il ministero della Difesa, nella notte tra giovedì e venerdì "le forze di difesa aerea russe in servizio hanno distrutto tre missili Atacms lanciati dalle forze armate ucraine sulla Crimea e due droni sulla regione di Belgorod nel Mar Nero, mentre la marina militare ha distrutto tre imbarcazioni senza pilota dirette verso la Crimea".

Ancora bombardamenti su Kharkiv

Continuano intanto i bombardamenti su Kharkiv, dove si è recato il presidente Volodymyr Zelensky. "Ho ricevuto aggiornamenti sulle operazioni di difesa, in particolare nella zona di Vovchansk, così come sul ripristino delle infrastrutture del settore dell'energia danneggiate", si legge in un post su X.

Zelensky parla di "particolare attenzione" per le esigenze degli sfollati dalle zone della regione di Kharkiv "colpite dai bombardamenti del nemico". "La città e la regione di Kharkiv meritano il nostro sostegno, la nostra gratitudine e il nostro rispetto, così come ogni comunità ucraina e così come ogni persona che si rifiuta di arrendersi al nemico e fa tutto il possibile per salvare vite".

Morti quasi 499mila soldati russi da inizio guerra

La Russia ha perso 498.940 soldati in Ucraina dall’inizio della guerra, il 24 febbraio 2022. Lo ha riferito lo Stato maggiore delle forze armate ucraine. Questo numero comprende 1.240 vittime delle forze russe subite nell'ultimo giorno.

Secondo il rapporto, la Russia ha perso anche 7.635 carri armati, 14.775 veicoli corazzati da combattimento, 17.569 veicoli e serbatoi di carburante, 12.902 sistemi di artiglieria, 1.080 sistemi di razzi a lancio multiplo, 813 sistemi di difesa aerea, 356 aerei, 326 elicotteri, 10.401 droni, 27 imbarcazioni e un sottomarino.

Leggi anche
Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche


SEGUICI SUI SOCIAL



threads whatsapp linkedin twitter youtube facebook instagram
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza