cerca CERCA
Sabato 22 Giugno 2024
Aggiornato: 14:25
10 ultim'ora BREAKING NEWS

Fisco, Leo (Mef): "Lotta evasione resta nostra priorità, con nuove tecnologie cambiamo passo e colmiamo tax gap"

Il viceministro spiega all'Adnkronos i punti salienti della nuova convenzione sottoscritta con l'Agenzia delle Entrate, sottolineando l'importanza della collaborazione con contribuenti e nuovi strumenti come l'intelligenza artificiale

ministero dell'Economia e delle Finanze
ministero dell'Economia e delle Finanze
21 agosto 2023 | 14.21
LETTURA: 2 minuti

Contrasto all'evasione con un incremento degli incassi di 2,8 miliardi da qui al 2025, nuove tecnologie tra cui l'intelligenza artificiale, un rapporto più collaborativo con cittadini e imprese e l'introduzione della dichiarazione precompilata: sono i punti salienti della nuova convenzione triennale sottoscritta tra il Mef e l'Agenzia delle entrate su cui Adnkronos ha raccolto il commento del viceministro dell'Economia Maurizio Leo. "La lotta all'evasione fiscale rimane una delle nostre priorità. Non abbassiamo la guardia, come qualcuno vorrebbe far credere, assolutamente no. Tant'è vero che nella convezione abbiamo alzato le soglie di incremento degli incassi da contrasto all'evasione", dichiara Leo.

"Ciò su cui ci siamo soffermati", spiega il viceministro, "è proprio raggiungere un incremento degli incassi. L'incremento si attesterà sui 2,8 miliardi in più entro il 2025. Ci saranno 1,3 miliardi in più per il 2023 rispetto al 2022, e a seguire 400 milioni in più nel 2024 e 300 nel 2025”.

Accanto alla lotta all'evasione, "vogliamo avere un rapporto molto più collaborativo con i contribuenti sia di minori dimensioni sia di maggiori dimensioni, utilizzando anche la tecnologia", precisa Leo. "Il fisco ha a disposizione tantissimi strumenti per intercettare l'evasione fiscale e vedere qual è la soglia di reddito che ciascun contribuente deve dichiarare. Vogliamo puntare su questo".

In questo contesto, assicura il viceministro, "tecnologie come i database, l'intelligenza artificiale, l'analisi predittiva e via dicendo formano un corredo di strumenti che veramente ci consentono di contrastare efficacemente l'evasione fiscale".

"E, soprattutto, ci consentono di superare il tax gap, che si è sempre attestato dagli anni Ottanta ad oggi tra i 75 e i 100 miliardi. O si cambia strategia oppure rimarremo sempre a dire che dobbiamo combattere l'evasione ma senza nessuna strada concreta", conclude Leo.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche


SEGUICI SUI SOCIAL



threads whatsapp linkedin twitter youtube facebook instagram
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza