cerca CERCA
Venerdì 12 Aprile 2024
Aggiornato: 13:10
10 ultim'ora BREAKING NEWS

Belgorod, l'attacco dei Volontari russi anti-Putin - Video

22 maggio 2023 | 15.23
LETTURA: 3 minuti

Elicotteri attaccano nella regione al confine con l'Ucraina, 8 feriti

Attacchi nella regione russa di Belgorod, nel distretto di Graivoron, al confine con l'Ucraina. I video diffusi su Telegram mostrano elicotteri in azione. Diverse le ipotesi: il governatore di Belgorod Vyacheslav Gladkov fa riferimento all'attacco di un "gruppo di sabotatori" dell'esercito ucraino, che avrebbero colpito anche i villaggi di Antonovka, Kozinka e Gora-Podol. Almeno otto i feriti nell'attacco, ha riferito il governatore.

"Un gruppo di sabotaggio e ricognizione, unità del ministro della Difesa e di tutte le agenzie di sicurezza, sono entrate nella zona dell'attacco per portare a termine operazioni di combattimento per proteggere il nostro Paese", ha affermato ancora il governatore della regione russa . La situazione rimane "estremamente tesa", ha aggiunto.

Rappresentanti del governo regionale "stanno completando un giro casa per casa dei villaggi al confine con l'Ucraina e nella cittadina di Gravyoron per garantire la sicurezza di chi ancora non è stato evacuato. "La maggior parte dei residenti hanno lasciato il territorio" con mezzi propri o con l'assistenza delle autorità locali. Il Presidente del distretto, Gennady Bondarev, sta lavorando con il ministero della Situazioni di emergenza e la polizia per completare l'evacuazione.

Canali Telegram russi come Baza e Shot riferiscono dell'uccisione di 39 sabotatori e della cattura di altri cinque nella regione di Belgorod.

BELGOROD, CHI HA ATTACCATO?

Le operazioni, in realtà, sarebbero state compiute dal Corpo dei volontari russi, che dice di combattere a fianco di Kiev. Il gruppo ha annunciato di essere penetrato in territorio russo in missione di combattimento. In un video, apparentemente girato con visori notturni, il Corpo mostra i propri uomini sullo sfondo di cartelli stradali a Lyubimovka, Bezlyudovka e Churovichi negli obalst russi di Bryansk e Belgorod, al confine con l'Ucraina.

Contemporaneamente, la Legione per la libertà della Russia, che combatte dalla parte dell'Ucraina, ha diffuso un video in cui esorta i russi a liberarsi del presidente Vladimir Putin. Il messaggio si rivolge anche ai russi delle regioni al confine con l'Ucraina: "State in casa, non resistete, non abbiate paura. Diversamente dagli zombie di Putin non facciamo del male ai civili e non li usiamo per i nostri scopi".

UCRAINA: "NON SIAMO STATI NOI"

Da Kiev, si afferma che è in corso un'operazione condotta da cittadini russi per creare una "fascia di sicurezza" a protezione dei cittadini ucraini. E' la tesi proposta in particolare da Andriy Yusov, portavoce dell'intelligence militare ucraina. "Il Corpo dei Volontari Russi e la Legione per la libertà della Russia, composte da cittadini russi, hanno lanciato un'operazione per liberare quei territori di Belgorod dal regime di Putin e creare una fascia di sicurezza a protezione della popolazione civile ucraina", dice Yusov.

"L'Ucraina sta osservando con interesse gli eventi nella regione russa di Belgorod e sta studiando la situazione, ma non vi ha nulla a che fare. Come sapete, i carri armati vengono venduti in qualsiasi negozio militare russo e i gruppi di guerriglia underground sono composti da cittadini russi, scrive su Twitter il consigliere presidenziale ucraino, Mykhailo Podolyak, commentando le dichiarazioni del Cremlino, che ha accusato Kiev di aver organizzazione un blitz nella regione di Belgorod per distrarre dalla conquista di Bakhmut, rivendicata ieri dalla Russia.

COSA HANNO DETTO A PUTIN

Il ministero della Difesa russo e il Servizio di sicurezza federale (Fsb) hanno informato il presidente Putin facendo riferimento ad un tentativo da parte di "sabotatori ucraini" di entrare nella regione di Belgorod, come ha riferito il portavoce del Cremlino, Dmitry Peskov, durante un punto stampa.

"Il ministero della Difesa, l'Fsb e la Guardia di frontiera hanno riferito al presidente russo di un tentativo da parte di un gruppo di sabotaggio ucraino di irrompere nella regione di Belgorod. Sono in corso azioni per respingerlo dal territorio russo e distruggerlo", ha detto Peskov, assicurando che "ci sono abbastanza forze e risorse sul posto".

Leggi anche

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche


SEGUICI SUI SOCIAL



threads whatsapp linkedin twitter youtube facebook instagram
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza