cerca CERCA
Sabato 25 Maggio 2024
Aggiornato: 16:41
10 ultim'ora BREAKING NEWS

Russia-Cina, vertice Putin-Xi: "Rapporti mai così solidi"

Putin: "Con Xi in contatto costante". Il presidente cinese invita il leader russo a Pechino. Intanto Mosca punta il dito: "Usa e Paesi Ue impediscono a Kiev di negoziare"

Afp
Afp
21 marzo 2023 | 13.54
LETTURA: 4 minuti

''I documenti che abbiamo firmato riflettono pienamente il livello dei rapporti tra la Russia e la Cina, che sono al livello più alto della storia''. Lo ha detto il presidente russo Vladimir Putin dopo aver ricevuto a Mosca il leader cinese Xi Jinping, secondo quanto riporta l'agenzia di stampa Ria Novosti. ''La Russia e la Cina hanno forti legami tra di loro'' e ''con Xi Jinping siamo in contatto costante'', ha aggiunto Putin.

Il leader del Cremlino e il presidente cinese hanno firmato due documenti congiunti: una dichiarazione sui piani per la cooperazione economica e un accordo su come approfondire il partenariato. L'accordo sulla partnership mira ad approfondire l'interazione strategica tra Mosca e Pechino.

PUTIN - E' stato ''uno scambio di opinioni significativo e sincero'' quello con il presidente cinese, aveva dichiarato il presidente russo, come riporta l'agenzia di stampa Ria Novosti, nel corso del vertice allargato "E ora, in un formato più ampio e con la partecipazione delle delegazioni, è necessario considerare in dettaglio gli aspetti pratici della nostra cooperazione in vari campi", ha quindi detto Putin.

''Il piano di pace elaborato dalla Cina'' per l'Ucraina ''può essere preso come base per una soluzione pacifica del conflitto'', ovvero ''per un accordo di pace in Ucraina quando l'Occidente e Kiev saranno pronti', secondo Putin.

''La Russia è in grado di soddisfare il crescente fabbisogno della Cina', ha detto ancora il presidente russo, che ha quindi annunciato ''l'espansione della cooperazione energetica tra Russia e Cina'' e affermato che, ''unendo il loro potenziale'', i due Paesi possono diventare ''leader nell'intelligenza artificiale''.

Mosca, ha poi detto Putin, è quindi pronta sostenere le imprese cinesi che sostituiranno le compagnie occidentali partite dalla Russia dopo l'invasione dell'Ucraina. Il presidente russo, inoltre, potrebbe recarsi già quest'anno in visita ufficiale in Cina su invito del suo omologo, ha reso noto in un punto stampa il consigliere del presidente russo, Yury Ushakov. "Se ne è discusso, l'ho già detto e penso che ci sia la possibilità di un viaggio a Pechino quest'anno", ha dichiarato.

XI JINPING - Sono stati ''negoziati produttivi', ha detto Xi, sottolineando gli "stretti legami con Putin da dieci anni'' e ''i contatti su questioni strategiche''. Il presidente cinese ha quindi detto di augurarsi di poter ''contare su contatti continui con Putin in tutti i formati''. In Ucraina ''la Cina è favorevole alla pace e al dialogo'' come forma per trovare una soluzione alla crisi. Il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov ha spiegato che Xi ha illustrato a Putin la prospettiva cinese per una soluzione della crisi ucraina e lo stesso ha fatto il presidente russo.

IL VERTICE - Putin ha accolto Xi nella sala di San Giorgio del gran palazzo del Cremlino, dove sono stati suonati i due inni nazionali, riferisce la Tass. Putin e Xi si sono poi riuniti nella sala di Caterina per colloqui in formato ristretto, successivamente allargati alle due delegazioni. La giornata si concluderà con una cena di Stato. Xi e Putin hanno avuto ieri un incontro bilaterale informale durato quattro ore e mezza. Xi Jinping ha intanto fatto sapere di aver invitato Vladimir Putin per una visita in Cina da organizzare quest'anno. Lo scrive l'agenzia russa Ria, secondo cui il leader cinese ha invitato nel gigante asiatico anche il premier russo Mikhail Mishustin. In un punto stampa il consigliere del presidente russo, Yury Ushakov. , ha commentato"Se ne è discusso, l'ho già detto e penso che ci sia la possibilità di un viaggio a Pechino quest'anno", ha dichiarato.

Nella delegazione russa impegnata nei colloqui allargati di oggi, riporta la Tass, ci sono il vice presidente del Consiglio di sicurezza della Federazione Russa, Dmitry Medvedev, il capo della diplomazia, Sergei Lavrov, e i consiglieri del presidente russo Maxim Oreshkin e Yury Ushakov. Presenti anche il ministro della Difesa, Sergei Shoigu, la governatrice della Banca Centrale, Elvira Nabiullina, il capo dell'agenzia spaziale Roscosmos, Yuri Borisov, il direttore del Servizio federale per la cooperazione tecnico-militare, Dmitry Shugaev, e l'ambasciatore russo in Cina, Igor Morgulov. Stamani Xi aveva già incontrato il premier russo Mikhail Mishustin.

MOSCA CONTRO USA E UE: "IMPEDISCONO A KIEV DI NEGOZIARE" - Gli Stati Uniti e i Paesi europei, a differenza di Russia e Cina, "impediscono" all'Ucraina di negoziare. A dichiararlo il portavoce del Cremlino, Peskov, in un'intervista rilasciata all'emittente 'Rossiya-1'. "Washington e le capitali europee, ma soprattutto Washington, semplicemente non permettono a Kiev nemmeno di pensare a un negoziato di pace", ha detto Peskov.

Leggi anche
Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche


SEGUICI SUI SOCIAL



threads whatsapp linkedin twitter youtube facebook instagram
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza