cerca CERCA
Giovedì 25 Aprile 2024
Aggiornato: 17:10
10 ultim'ora BREAKING NEWS

Ucraina, attacco con drone a base aerea Russia di Engels: 3 morti

26 dicembre 2022 | 07.43
LETTURA: 2 minuti

Mosca: "Neutralizzati quattro sabotatori ucraini nella regione russa di Bryansk"

(Fotogramma)
(Fotogramma)

Tre militari russi sono morti in un attacco con un drone alla base aerea russa di Engels, a circa 500 km a nord-est del confine con l'Ucraina. Lo riferisce il ministero della Difesa russo spiegando che le difese aeree di Mosca hanno abbattuto il drone ucraino che volava a bassa quota intorno alle 01:35 ora locale di lunedì. Tre militari russi sono morti per le ferite causate dai detriti.

Il primo a riferire dell'attacco era stato il governatore di Saratov Roman Busargin sul suo canale Telegram. La base, che ospita uno stormo di bombardieri strategici (che non sarebbero stati danneggiati dall'ultimo attacco), era già stata oggetto - assieme a quella di Diaghilevo nella regione di Ryazan - di un attacco simile lo scorso 5 dicembre. L'esercito ucraino non ha commentato ufficialmente queste attività.

I servizi di sicurezza russi Fsb hanno reso intanto noto che un "gruppo di sabotaggio" composto da quattro ucraini è stato "liquidato" mentre cercava di penetrare nella regione russa di Bryansk. Lo riporta l'agenzia Ria Novosti, specificando che il tentativo è stato sventato lo scorso 25 dicembre. Secondo il giornale, i quattro sabotatori avevano armi di provenienza straniera e quattro ordigni improvvisati.

Il bilancio di soldati russi morti dall'inizio dell'invasione dell'Ucraina è aumentato di altre 550 unità nelle ultime 24 ore, salendo a 102.600 vittime. Lo riporta il bilancio quotidiano stilato dalle forze armate di Kiev che segnalano la perdita di altri 5 carri armati (con un totale che sale a 3016 unità), la distruzione di altri 5 sistemi di artiglieria (1996 in totale) e di un drone.

L'attacco alla base russa di Engels è "una conseguenza di quello che ha fatto la Russia". Ad affermarlo un portavoce delle Forze aeree ucraine, Yurii Inhat, che comunque non ha affermato la diretta responsabilità di Kiev. "Se i russi pensavano che la guerra non avrebbe toccato nessuno nelle retrovie della Russia si sbagliavano di grosso - ha dichiarato secondo quanto riporta la Cnn - quindi, come potete vedere, queste cose succedono sempre più spesso e speriamo che questo sia solo a beneficio dell'Ucraina".

Leggi anche
Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche


SEGUICI SUI SOCIAL



threads whatsapp linkedin twitter youtube facebook instagram
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza