cerca CERCA
Martedì 23 Aprile 2024
Aggiornato: 12:50
10 ultim'ora BREAKING NEWS

Ucraina, Cina accusa Usa per invasione russa: "Hanno innescato la crisi"

30 gennaio 2023 | 11.59
LETTURA: 1 minuti

Per Pechino le accuse americane di appoggio cinese alla Russia sono "paranoia"

(Afp)
(Afp)

Il ministero degli Esteri cinese punta il dito contro gli Stati Uniti per l'invasione russa dell'Ucraina, sostenendo che Washington ha creato le condizioni che hanno portato alla guerra e condannando le forniture di armi a Kiev, responsabili di aver alimentato il conflitto.

"Gli Stati Uniti sono quelli che hanno innescato la crisi ucraina e il principale fattore che l'ha alimentata: hanno continuato a vendere armi pesanti e armi d'assalto all'Ucraina, cosa che ha solo prolungato e intensificato il conflitto", ha dichiarato ai giornalisti Mao Ning, portavoce del ministero degli Esteri cinese. Le sue dichiarazioni sono giunte in risposta a una domanda sulle accuse americane secondo cui le società cinesi avrebbero offerto sostegno alla parte russa.

Affermazioni, ha denunciato, che sono solo "sospetti ingiustificati" e "un ricatto infondato". La Cina, ha messo in chiaro, "non starà seduta a guardare gli Stati Uniti danneggiare i diritti e gli interessi legittimi delle società cinesi".

Per Pechino le accuse americane di appoggio cinese alla Russia sono "paranoia". "La Cina non getterà mai legna sul fuoco e mai sfrutterà la crisi", ha sottolineato Mao Ning. Washington invece "deve smetterla di inviare armi se vuol mettere fine al conflitto".

La portavoce del ministero degli Esteri cinese ha anche lanciato un avvertimento agli Stati Uniti sul loro sostegno a Taiwan, avvisandoli che non dovrebbero oltrepassare alcuna "linea rossa".

Leggi anche
Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche


SEGUICI SUI SOCIAL



threads whatsapp linkedin twitter youtube facebook instagram
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza