cerca CERCA
Mercoledì 28 Febbraio 2024
Aggiornato: 03:25
10 ultim'ora BREAKING NEWS

Parchi, Cigarini (Cinecittà World): "Stagione record con mezzo mln ospiti, al via ricerca 300 addetti per 2023'

02 febbraio 2023 | 14.49
LETTURA: 3 minuti

L'intervista all'ad del Parco divertimenti

l'amministratore delegato di Cinecittà World, Stefano Cigarini
l'amministratore delegato di Cinecittà World, Stefano Cigarini

"Cinecittà World ha riscontrato una stagione in grande crescita, superato il mezzo milione di ospiti, diventando il primo parco tematico del Centro Sud e quarto in assoluto in Italia. La progressione di questo nuovo parco divertimenti, fondato da Cinecittà e dedicato al cinema e alla tv, in questi ultimi cinque anni è la più alta del settore tra tutti i tematici italiani". Così, intervistato da Adnkronos/Labitalia, l'amministratore delegato di Cinecittà World, Stefano Cigarini, racconta i risultati raggiunti dal parco divertimenti alle porte della Capitale.

"Gli ospiti dimostrano di apprezzare particolarmente le esperienze immersive e multimediali che offre come quelle di alcune attrazioni uniche in Italia, tipo 'Volarium – il cinema volante', Inferno la montagna russa che si snoda tra i gironi Danteschi o Jurassic War, il tunnel immersivo che porta gli ospiti sull’isola dei dinosauri, indietro nel tempo di 60 milioni di anni", sottolinea Cigarini.

E il Parco guarda già all'immediato futuro. "Cinecittà World -sottolinea- riapre sabato 18 marzo, per una nuova stagione che durerà oltre 10 mesi, fino al 7 gennaio 2024. A breve distanza seguirà il nuovo parco Roma World, in cui gli ospiti vivono una giornata da antico romano, la cui apertura è prevista da venerdì 24 marzo. L’offerta completa di Cinecittà World prevede oltre 40 attrazioni, 6 spettacoli al giorno e un cartellone di oltre 100 eventi nella stagione. L’obiettivo è quello di offrire sano divertimento ed esperienze indimenticabili agli ospiti italiani e stranieri che visitano i due parchi. Contiamo di proseguire nel trend di crescita di questi anni, anche grazie all’inserimento di nuove attrazioni che verranno presentate a marzo", rimarca.

E la nuova stagione del Parco sarà un'occasione di lavoro per tanti. "Cerchiamo oltre 300 persone in tutti gli ambiti principali in cui si articola il parco, ed offriamo contratti anche a ragazzi/e alla loro prima esperienza professionale. I ruoli ricercati sono: addetti alle attrazioni, staff per i ristoranti e i bar del parco (cuochi, baristi, camerieri, cassieri, personale di sala...), commessi per i negozi interni, personale per la biglietteria, steward e hostess per la gestione degli spettacoli nei teatri del parco, cantanti-ballerini e attori per il cast artistico resident e per le 2 horror house presenti nel parco. Tra le figure specializzate cerchiamo manutentori (elettricisti, idraulici, meccatronici) e commerciali con esperienza nel mondo del turismo".

"Lavorare in un parco divertimenti -spiega Cigarini- è molto gratificante, si è circondati da persone felici, in compagnia e con voglia di godersi i momenti insieme. Allo stesso tempo è un lavoro faticoso e che richiede voglia di sacrificarsi: i picchi di visitatori e di impegno per gestirli sono i fine settimana, i ponti, le feste comandate, agosto, Halloween, Natale, Capodanno. Tutti momenti in cui le persone normalmente riposano o festeggiano!", sottolinea Cigarini.

"Oltre alle doti tecniche e al know how per i singoli ruoli quello che cerchiamo è l’attitudine, la voglia di crescere, di mettersi in gioco, il piacere di stare davanti al pubblico. È una bella palestra, che forma personalità ed offre opportunità di crescita", aggiunge l'ad di Cinecittà World.

Numeri, quelli del Parco, che fanno capire che qualcosa è cambiato nel sentiment degli italiani. "Nel rapporto annuale della Siae che traccia i biglietti venduti in tutti i settori da essa regolati, gli incassi dei parchi divertimento italiani hanno superato quelli del calcio negli stadi e quasi raggiunto gli incassi del cinema. Al netto dell’effetto pandemia, è sicuramente un segno che i gusti degli italiani si stanno evolvendo verso sempre più evolute di divertimento. Nel 2019, prima del Covid, 20 milioni di italiani, oltre uno su tre, avevano visitato un parco divertimenti nel corso dell’anno. Il segreto è molto semplice: i parchi offrono momenti di sano divertimento e gioia da condividere insieme, indipendentemente dall’età, dai gusti singoli e dalla squadra per cui fai il tifo!", conclude Cigarini.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche


SEGUICI SUI SOCIAL



threads whatsapp linkedin twitter youtube facebook instagram
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza