cerca CERCA
Mercoledì 19 Giugno 2024
Aggiornato: 22:40
10 ultim'ora BREAKING NEWS

Il Parco dell’idrogeno e delle energie innovative cambia il volto di Marghera

Con oltre 5,5 milioni di euro dai fondi PNRR, prevista la costruzione della stazione di rifornimento per la nuova flotta di 90 autobus a idrogeno

Il Parco dell’idrogeno e delle energie innovative cambia il volto di Marghera
09 maggio 2024 | 09.26
LETTURA: 1 minuti

Dopo la prima stazione di servizio a idrogeno aperta a Mestre, dal Comune arriva un altro passo in avanti verso la realizzazione del Parco dell’idrogeno e delle energie innovative di Marghera, dove è prevista la costruzione della stazione di rifornimento per la nuova flotta di 90 autobus a idrogeno che Ca’ Farsetti pianifica di vedere in circolazione dal 30 giugno 2026. Il progetto, quale primo classificato in una speciale gara, ha avuto un contributo di oltre 5,5 milioni di euro dai fondi PNRR e vede come partner privato Eni Sustainable Mobility che ha messo a disposizione una sua area di 21.000 mq in cui verrà realizzata la stazione di rifornimento per gli autobus a idrogeno di Avm, la controllata che si occupa del trasporto pubblico veneziano.

L’idrogeno verde, generato per elettrolisi dell’acqua in un impianto alimentato da energia rinnovabile, verrà prodotto a poca distanza da Agsm-Aim in una sua area inutilizzata da anni di 22.000 mq. Il Parco e la sua localizzazione sono pensati per rifornire in futuro anche le imbarcazioni. Soddisfatto il sindaco Luigi Brugnaro: “Si tratta di un progetto in linea con l’obiettivo di garantire alla città un’aria pulita. Dopo i tanti chilometri di piste ciclabili, i parchi e le piantumazioni ecco un altro tassello: il cambio di destinazione di un’area da produttiva a Parco delle energie innovative”.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche


SEGUICI SUI SOCIAL



threads whatsapp linkedin twitter youtube facebook instagram
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza