cerca CERCA
Domenica 26 Maggio 2024
Aggiornato: 00:03
10 ultim'ora BREAKING NEWS

L'EVENTO A MILANO

Strada del Barolo e grandi vini di Langa e Terre Derthona si raccontano a Milano in un luogo suggestivo come la celebre Vigna di Leonardo da Vinci

Si terrà nel capoluogo lombardo, il prossimo 23 marzo, la seconda edizione di Barolo e Derthona. A raccontarci l’evento, realizzato nello scenografico Chiostro della Magnolia presso la Fondazione Stelline, il presidente della Strada del Barolo e grandi vini di Langa, Lorenzo Olivero.

Strada del Barolo e grandi vini di Langa e Terre Derthona si raccontano a Milano in un luogo suggestivo come la celebre Vigna di Leonardo da Vinci
11 marzo 2023 | 12.47
LETTURA: 6 minuti

Le Langhe… terre magiche, dove la storia del suolo si mescola con la storia delle sue genti, di coloro che nel corso dei secoli ci hanno vissuto e l’hanno resa sempre più fertile, bella ed accogliente… in poche parole unica. Guido Piovene, giornalista italiano e autore di una serie di saggi e articoli di viaggio, descrive e racconta così quella che era allora la Langa degli anni Cinquanta. Come le sorprendenti, autentiche terre di Derthona, intessute di personaggi che custodiscono valori, sapienze tramandate per dizione da generazioni.

Stupendi vigneti, borghi arroccati, e poi mura, castelli e paesaggi vitati, oggi sono parte di territori unici, di luoghi dove la natura quotidianamente incontra l’eccellenza agroalimentare, di percorsi come la Strada del Barolo e grandi vini di Langa e Terre Derthona - Strada del Vino e dei Sapori dei Colli Tortonesi -, dove la vita continua a essere scandita dal lavoro nei campi, dalle stagioni, dalla fortuna di grandi raccolti.

Nel Chiostro della Magnolia presso la Fondazione Stelline, un complesso nato da un antico monastero del XV secolo, oggi adibito a spazio polifunzionale che racchiude al suo interno un giardino segreto, un luogo che porta con sé storie affascinanti - si dice che tutta l’area un tempo facesse parte della famosa Vigna di Leonardo Da Vinci -, Barolo e Derthona si racconteranno agli appassionati in uno straordinario evento di degustazione realizzato in collaborazione con Go Wine, associazione che promuove la cultura del vino e l’enoturismo.

Come nasce questo straordinario evento, la collaborazione tra due territori diversi fra loro e la partecipazione di Go Wine?

Questo evento nasce con l’intenzione di promuovere congiuntamente due areali di eccellenza, particolarmente rappresentativi del territorio piemontese, e rientra a pieno nella nostra filosofia che è quella di creare sinergie a tutti i livelli: con il mondo food, con altri territori a noi contigui, con enti e istituzioni legati alla promozione del vino e dell’enoturismo, nella convinzione che uniti si è più forti e più efficaci. La collaborazione con Go Wine nasce dall'esigenza di avvalerci del supporto di un partner tecnico di grande esperienza nell'organizzazione di eventi di degustazione del vino in tutta Italia.

Quale pubblico vorreste intercettare?

Ci piacerebbe che a questo evento partecipasse un pubblico giovane e appassionato di vino ma non necessariamente esperto, quanto piuttosto attento alle novità e desideroso di conoscere meglio il mondo dei vini proposti, curioso di scoprire etichette di pregio in un luogo originale e affascinante, attraverso un'esperienza immersiva e coinvolgente.

Milano, città inclusiva ma allo stesso tempo molto selettiva. Come conquistarla?

Con vini di altissimo livello, con la possibilità di approfondirne la conoscenza attraverso l’autenticità di storie raccontate direttamente dalla voce dei produttori e grazie a momenti di approfondimento esperienziali e interattivi. E poi con professionalità e con il tocco inconfondibile della Strada del Barolo, che è un’associazione specializzata nell’organizzazione di eventi rivolti a un pubblico di wine lovers e professionisti. Tenuto conto della vicinanza geografica di Milano, con questo evento intendiamo promuovere l'area del Barolo e dei Colli Tortonesi anche a livello turistico, incentivando le visite ai nostri territori e alle nostre cantine.

Barolo e Derthona perché insieme?

Si tratta di due denominazioni che rappresentano rispettivamente la grande tradizione vitivinicola della nostra regione e le nuove tendenze di consumo, entrambi accomunati da un profondo legame con il territorio da cui provengono, tanto da diventarne ambasciatori nel mondo!

L’evento

Una giornata di degustazioni che offre, rispetto alla prima edizione, un maggiore numero di produttori, presenti 20 aziende vinicole e 11 realtà di food rispetto ai 16 di vino e i 7 di food della precedente edizione; un costo del biglietto di ingresso leggermente ridotto (da 39 a 35 euro); un solo salotto-degustazione che costerà 10 euro aggiuntivi (lo scorso anno erano 2 e costavano 5 euro aggiuntivi), un momento di approfondimento in cui degustare da seduti, con posti riservati, produttori del calibro di Walter Massa, Derthona Timorasso a Monleale (AL), e Sergio Germano, produttore di Barolo a Serralunga d’Alba (CN), che racconteranno la loro esperienza, proponendo in esclusiva (non presente ai banchi di assaggio allestiti nel chiostro) un vino particolarmente rappresentativo delle loro aziende. L’iniziativa è organizzata in partnership con Identità Golose e il tema sarà “La Rivoluzione nel Calice”.

Sarà sempre con Identità Golose il salotto degustazione, ovvero l’esperienza sensoriale chiamata Smell Camp, una nuova iniziativa collaterale elaborata in modo unico ed esclusivo sulla base dei profili aromatici dei due vini Colli Tortonesi Timorasso Derthona Doc e Barolo Docg. Un laboratorio multisensoriale dove il pubblico (professionale o amatoriale), potrà immergersi in un’esperienza enogastronomica sperimentale, tra molecole odorose, profumi e colori.

Dalle 17.00 alle 22.00 i corridoi interni del chiostro si animeranno diventando il percorso ideale attraverso le Langhe e i Colli Tortonesi dove il pubblico di wine lovers avrà l’occasione di degustare decine di etichette di Barolo DOCG e Timorasso Derthona DOC che i produttori presenteranno di persona nelle loro molteplici sfaccettature, proponendo in degustazione cru e annate differenti. L’accesso al giardino su cui si affaccia il chiostro offrirà un ulteriore ambiente per degustare e godere di momenti di relax all’aperto con sedute e tavolini, nell’atmosfera di un luogo ricco di fascino. Non mancheranno gli assaggi di prodotti agroalimentari di eccellenza del territorio piemontese presentati da aziende associate alla Strada del Barolo e a Terre Derthona, oltre alla possibilità di acquistarne direttamente dai produttori.

I Produttori

Strada del Barolo e grandi vini di Langa: Bel Colle, Verduno (CN), Diego Morra, Verduno (CN), Dosio Vigneti, La Morra (CN), Ettore Germano, Serralunga d’Alba (CN), I Brè, Verduno (CN), La Biòca, Serralunga d’Alba (CN), Le Strette, Novello (CN), Marengo Mauro, Novello (CN), Podere Gagliassi, Monforte d’Alba (CN).

Terre Derthona – Strada del Vino e dei Sapori dei Colli Tortonesi: Canevaro Luca, Avolasca (AL), Cantina di Tortona, Tortona (AL), Cascina Gentile, Capriata d’Orba (AL), Cascina Giambolino, Carbonara Scrivia (AL), Daglio Giovanni, Costa Vescovato (AL), Ezio Poggio, Vignole Borbera (AL), La Colombera, Tortona (AL), Sassaia, Capriata d’Orba (AL), Vigneti Boveri Giacomo, Costa Vescovato (AL), Vigneti Massa, Monleale (AL), Vigneti Repetto, Sarezzano (AL)

Food: Cascina Boschetto, Stazzano (AL), Cascina Buschea, Rodello (CN), Galfré Antipasti d’Italia, Barge (CN), Golosalba, Diano d’Alba (CN), Mosto Ardente, Castellino Tanaro (CN), La Tula, Grondona (AL), Borbakery, Vignole Borbera (AL), Cascina Giambolino, Carbonara Scrivia (AL), Caseificio Terre del Giarolo, Fabbrica Curone (AL), Foresteria La Merlina, Dernice (AL), La Montemarzina, Montemarzino (AL).

Il programma

17.00-22.00: degustazione “Il Barolo e il Derthona vanno in scena a Milano”, con postazioni wine&food allestite nei corridoi interni del chiostro

19.00-20.00: Salotto-degustazione

18.30-18.50: Smell camp “L’arcobaleno del Derthona: sfaccettature olfattive di un vitigno riscoperto”

19.00-19.20: Smell camp “I profumi di un eterno nobile: l’evoluzione stilistica del Barolo, fra interpretazioni a confronto”

19.30-19.50: Smell camp “Le molecole di Afrodite: il Timorasso, il Nebbiolo e l’attrazione naturale”

20.00-20.20: Smell camp “ll naso, le scienze, il vino: l’evoluzione parallela di Nebbiolo e Timorasso”

Ingresso

Il costo del biglietto di ingresso (acquistabile qui) è di 35,00 € a persona (30,00 € per i soci AIS, Fisar, Onav) e include degustazioni illimitate di vino e un assaggio per ogni produttore food, oltre al calice della Strada del Barolo e la tasca porta bicchiere. Il costo del biglietto di ingresso con incluso l’accesso al salotto-degustazione è di 45,00 € a persona. Per partecipare agli Smell camp è previsto un costo extra di 10,00 € a persona sul biglietto di ingresso.

Per informazioni scrivere a comunicazione@stradadelbarolo.it

Adnkronos - Vendemmie

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche


SEGUICI SUI SOCIAL



threads whatsapp linkedin twitter youtube facebook instagram
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza