cerca CERCA
Mercoledì 28 Febbraio 2024
Aggiornato: 21:00
10 ultim'ora BREAKING NEWS

Stop auto benzina e diesel, regolamento Ue verso ok finale

27 marzo 2023 | 10.46
LETTURA: 3 minuti

Oggi il via libera del Coreper, domani il voto finale. Sì agli e fuel, no (per ora) ai biocarburanti su cui punta l'Italia. Ue: "Affronteremo questione in futuro"

Stop auto benzina e diesel, regolamento Ue verso ok finale

I rappresentanti degli Stati membri dell'Ue riuniti a Bruxelles nel Coreper I hanno approvato l'accordo sugli standard di emissioni di anidride carbonica per le auto nuove, che sarà posto nell'agenda del Consiglio Energia di domani per l'adozione finale. Lo comunica la presidenza svedese.

Dopo l’accordo raggiunto con il governo tedesco sull'uso degli e-fuels, i veicoli con i motori a combustione potranno essere dunque essere immatricolati anche dopo il 2035 ma solo se usano carburanti sintetici. Restano, al momento, fuori i biocarburanti su cui ha puntato l'Italia. I biocarburanti "sono una questione che è stata sollevata nelle conversazioni" sull'attuazione del preambolo 11 del regolamento Ue sulle emissioni inquinanti delle autovetture nuove "negli ultimi giorni. E' una cosa di cui dovremo occuparci in futuro: non escluderò o includerò nulla in questo momento, ma quello che è chiaro è che la legislazione sulle emissioni degli autoveicoli che verranno immatricolati dal 2035 in poi rimane intatta e che noi la applicheremo in buona fede", ha detto il portavoce della Commissione Europea per l'Energia, Tim McPhie, rispondendo, durante il briefing con la stampa a Bruxelles, alla domanda se i biocarburanti siano o no completamente fuori dal tavolo.

Il vicepresidente esecutivo Frans Timmermans giovedì scorso li aveva esclusi, spiegando che si stava lavorando solo sui carburanti sintetici, mentre includere quelli bio avrebbe comportato riaprire l'accordo. E anche questa mattina un alto funzionario Ue aveva spiegato che il regolamento Ue "non sarà riaperto".

In realtà il preambolo 11 non menziona esplicitamente i carburanti sintetici, ma parla solo di carburanti neutrali in termini di emissioni di anidride carbonica: "Dopo aver consultato le parti interessate - recita il testo del considerando - la Commissione presenterà una proposta per l'immatricolazione dopo il 2035 dei veicoli alimentati esclusivamente con carburanti a zero emissioni di Co2 in conformità al diritto dell'Unione, al di fuori dell'ambito di applicazione delle norme sul parco veicoli e in conformità con l'obiettivo della neutralità climatica dell'Unione".

Tutto sta, dunque, nel dimostrare che anche i biocarburanti sono neutrali in termini di emissioni, come ha affermato la stessa presidente del Consiglio Giorgia Meloni, a margine del Consiglio Europeo di settimana scorsa: "Noi stiamo dimostrando come anche i biocarburanti rispettano le emissioni zero e non c'è neanche bisogno di specificarlo tecnicamente, perché se quella tecnologia risponde a quei target può essere utilizzata", ha detto Meloni. Il confronto, quindi, si sposterà ancora di più sul piano tecnico, e dipenderà anche dalle modalità con cui viene valutata la neutralità in termini di emissioni di un carburante.

Nella riunione di stamani, si apprende a Bruxelles, l’Italia ha chiesto che l'approvazione del regolamento sia tolta dai punti senza discussione (punti A in gergo) del Consiglio Energia di domani. La richiesta dell'Italia si basa sul fatto che la prossima dichiarazione della Commissione cambia in modo sostanziale le condizioni per l'interpretazione e l'attuazione del regolamento, anche se formalmente il testo non viene alterato. Quale che sia il contenuto della dichiarazione, il nostro Paese ritiene che gli Stati membri debbano avere, in ogni caso, il tempo di rifletterci. Le regole procedurali del Consiglio prevedrebbero un termine di 14 giorni per l'inserimento di un (nuovo) punto senza discussione nell'agenda del Consiglio.

Leggi anche
Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche


SEGUICI SUI SOCIAL



threads whatsapp linkedin twitter youtube facebook instagram
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza