cerca CERCA
Mercoledì 21 Febbraio 2024
Aggiornato: 12:15
10 ultim'ora BREAKING NEWS

Prevenzione 'on the road' per cancro bocca, in Lombardia mille casi l'anno

12 maggio 2023 | 14.32
LETTURA: 3 minuti

Quattro weekend di visite gratuite, il 13-14 maggio Ordine medici Milano con dentisti al Parco Sempione

Prevenzione 'on the road' per cancro bocca, in Lombardia mille casi l'anno

In Italia ogni anno sono 6mila le nuove diagnosi di tumori alla bocca, e 3mila i morti, confermando "un elevato tasso di mortalità, pari al 55% a 5 anni dalla diagnosi", in caso di presa in carico e trattamento tardivi. "Per la Lombardia, con una semplice proporzione con i dati Istat, siamo a circa mille diagnosi e 500 decessi. A fare la differenza è la prevenzione". E per questo l'Ordine dei medici chirurghi e odontoiatri di Milano, insieme agli Ordini di Monza Brianza e Cremona e alle rispettive sezioni provinciali di Andi (Associazione nazionale dentisti italiani), ha deciso di portarla 'on the road', con 4 weekend di visite gratuite con l'Unità mobile odontoiatrica dell'Istituto stomatologico italiano (Isi).

La 'Campagna di prevenzione del carcinoma orale' è stata organizzata con il supporto del Corpo militare dell'Ordine di Malta. Il messaggio che viene lanciato è principalmente uno: l'identificazione di una lesione in fase iniziale alza sensibilmente le probabilità di curabilità, aumentando le aspettative di vita a 5 anni fino all'80-90%. Aspettative che crollano invece al 5% in caso di malattia scoperta in stadio avanzato. "Conoscere e fare attenzione ai campanelli di allarme, come una macchia bianca o rossa sulla mucosa che persiste da una quindicina di giorni senza causa apparente, evitare i fattori di rischio soprattutto alcol e fumo, pretendere in sede di visita odontoiatrica un'ispezione anche delle mucose orali oltre che di denti e gengive, sono elementi determinanti per avere 'salva' la salute della bocca", evidenziano i promotori dell'iniziativa in una nota.

Si parte già questo weekend, il 13 e 14 maggio, da Milano. Gli esperti saranno davanti alla Palazzina Appiani al parco Sempione dalle 9 alle 18. Saranno presenti il presidente dell'Ordine dei medici di Milano, Roberto Carlo Rossi, e il presidente del Cao (Coordinamento Albi odontoiatri) dell'Ordine meneghino, Andrea Senna. Come date seguiranno il 27-28 maggio a Cremona (27) e Crema (28), 1-2 settembre a Monza e 30 settembre-1 ottobre di nuovo a Milano.

Il responsabile scientifico dell’iniziativa è Andrea Edoardo Bianchi (Comitato tecnico scientifico Isi), mentre i responsabili organizzativi sono Senna, Massimo Roncalli (presidente per Monza e Brianza) e Andrea Morandi (presidente per Cremona). I dati epidemiologici raccolti verranno messi a disposizione della Regione Lombardia che ha autorizzato la campagna.

"Fare prevenzione - dichiara il presidente OmceoMI, Rossi - è fondamentale per contrastare il tumore della bocca, altamente aggressivo se viene diagnosticato in fase avanzata, tanto da richiedere interventi demolitivi con gravi deturpazioni del volto e sequele importanti anche a livello psico fisico, ma meglio trattabile in presenza di lesioni allo stadio iniziale, anche con una chirurgia conservativa, poco invasiva". Prevenzione "vuol dire innanzitutto conoscenza - aggiunge Senna - sapere cioè con che tipo di tumore si ha a che fare, le sue manifestazioni e gli indicatori spia, e i fattori di rischio che ne stimolano l’insorgenza. È poco noto, infatti, che la combinazione di fumo e alcool aumenta di 20 volte le probabilità di ammalarsi di questo tumore, o che la mancanza di ferro assottiglia le muscose, che l'eccesso di esposizione al sole favorisce lo sviluppo del tumore delle labbra o ancora che aver contratto l'Hpv, il Papilloma virus umano, predispone a questa tipologia di tumore. E che, viceversa, mangiare più frutta e verdura, quindi seguire una dieta mediterranea, rappresenta un elemento di protezione e prevenzione alla sua insorgenza".

Inoltre, conclude Senna, "sono da tenere in considerazione alcuni fattori come l’età avanzata, in cui si hanno maggiori probabilità di diagnosticare un tumore della bocca, sebbene possa comparire anche in epoche più precoci. Per tutte queste ragioni non solo è importante informarsi e sottoporsi a una visita odontoiatrica, periodica, ma soprattutto richiedere che vengano esaminate accuratamente oltre a denti e gengive anche le mucose. Ciò consente di arrivare precocemente alla diagnosi: oggi, invece, solo il 4% dei tumori della bocca è scoperto in fase iniziale, con le drammatiche implicazioni che ne conseguono".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche


SEGUICI SUI SOCIAL



threads whatsapp linkedin twitter youtube facebook instagram
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza