cerca CERCA
Venerdì 23 Febbraio 2024
Aggiornato: 09:47
10 ultim'ora BREAKING NEWS

VINO NELLO SPAZIO

Cena gourmet con degustazione nello spazio: il conto è di 120.000 euro a testa

05 luglio 2023 | 16.52
LETTURA: 2 minuti

La società spaziale francese Zephalto annuncia che nel 2024 organizzerà nella stratosfera cene gourmet e degustazioni di vino. Sono 60 i voli in programma.

Cena gourmet con degustazione nello spazio: il conto è di 120.000 euro a testa

Zephalto, la società francese specializzata nel turismo spaziale, offrirà a partire dal prossimo anno esperienze gastronomiche di alto livello nella stratosfera, ambendo a diventare il punto di riferimento per il settore. L’occasione è quella di una cena con vista sulla terra, godendosi un buon calice di vino e ammirando la curva blu della terra attraverso un oblò di sette metri quadri.

L'esperienza si svolge in una capsula pressurizzata, i cui interni esclusivi sono stati progettati dall’interior designer parigino Joseph Dirand. Questa “astronave” di 20 mq, pensata per coniugare sicurezza e comfort, ha la capacità di ospitare sei ospiti oltre ai due piloti. La capsula è trasportata da un gigantesco pallone gonfiato ad elio chiamato Celeste, delle dimensioni del Sacré Coeur parigino. Ogni volo partirà da uno degli spazioporti di Zephalto. Céleste deve raggiungere un'altitudine di 25 km, un livello che consente l'ingresso nella stratosfera (da 12 a 50 km dalla terra). Un viaggio spaziale a basso impatto ambientale visto che l'esperienza genererebbe solo 26,6 kg di CO2 per l'intero volo, l'equivalente della produzione di jeans.

Il fatto di non entrare nello spazio evita agli ospiti di viaggiare in assenza di gravità, senza doversi sottoporre a esami medici o allenamenti. Per assicurarsi una cena davvero unico sarà necessario spendere non meno di 120.000 euro a persona. Un biglietto esoso, certo, ma irrisorio in vista di un viaggio a bordo del razzo SpaceX, che costerebbe 50 milioni di dollari.

Per il momento Zephalto ha già effettuato alcuni voli di prova, senza che nessuno sia riuscito ad entrare a piena quota. E per chi volesse rassicurazioni sulla fattibilità volare nella stratosfera non è una novità. Nel 1931, Auguste Piccard, un fisico svizzero, si avvicinò a un'altitudine di 16 km in una capsula pressurizzata attaccata a un pallone - tecnologia simile a Céleste de Zephalto. Un’impresa che segno un record mondiale.

Il turismo spaziale è solo agli inizi. La Francia non è l'unico paese a portare avanti progetti ambiziosi. America, Asia, in particolare il Giappone, oltre all’Europa si stanno attrezzando.

Adnkronos - Vendemmie

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche


SEGUICI SUI SOCIAL



threads whatsapp linkedin twitter youtube facebook instagram
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza