Home . Fatti . Esteri . Incubo terrorismo, un'ora di panico a Londra

Incubo terrorismo, un'ora di panico a Londra

ESTERI
Incubo terrorismo, un'ora di panico a Londra

(Afp)

Un falso allarme a Oxford Street nel giorno del Black Friday fa ripiombare Londra nell'incubo del terrorismo. La polizia è intervenuta in seguito a diverse testimonianze rilanciate su Twitter che parlavano di spari, scene di panico e gente in fuga nella zona. L'allarme è rientrato nel giro di un'ora, gli agenti non hanno trovato infatti tracce né di spari né di sospetti. Le stazioni della metropolitana di Oxford Circus e Bond Street, chiuse per sicurezza, sono state riaperte. Scotland Yard, via Twitter, ha dato il via libera a uscire a tutte le persone che avevano trovato rifugio all'interno degli edifici della zona.

Gli agenti, riferisce Scotland Yard, sono intervenuti alle 16:38 (ora locale) in risposta a "un certo numero di chiamate relative a colpi di arma da fuoco" su Oxford Street e alla stazione della metropolitana di Oxford Circus. La polizia ferroviaria britannica ha riferito su Twitter di avere ricevuto segnalazione solamente di una "donna con ferite lievi" a seguito dell'incidente verificatosi nella zona. La donna si sarebbe ferita uscendo di corsa dalla stazione della metropolitana di Oxford Circus.

Secondo quanto riferisce la Bbc, le unità anti terrorismo di Scotland Yard "non sono coinvolte" nella gestione e nell'indagine sull'incidente. La polizia ferroviaria ha diffuso una dichiarazione nella quale spiega che gli agenti sono intervenuti a seguito di chiamate che riferivano di colpi di arma da fuoco esplosi all'interno della stazione della metropolitana di Oxford Circus, sulla piattaforma in direzione ovest della Central Line. "I passeggeri presenti nella stazione hanno auto evacuato la stazione e sono affluiti verso Oxford Street e Regent Street".

Ne è risultato un "significativo livello di panico che ha portato a numerose chiamate da parte del pubblico che riferivano di colpi di arma da fuoco". Gli agenti, prosegue la polizia ferroviaria, "sono intervenuti in linea con le procedure previste in caso di incidente terroristico, compreso l'impiego di agenti armati della British Transport Police e della Metropolitan Police". Gli agenti hanno quindi eseguito "una completa e metodica perquisizione della stazione". "In questa fase - conclude il comunicato - stiamo esaminando le circostanze dell'incidente che ha portato all'evacuazione della stazione".

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI