Home . Fatti . Esteri . Gerusalemme, Mogherini a Netanyahu: "Ue non seguirà Trump"

Gerusalemme, Mogherini a Netanyahu: "Ue non seguirà Trump"

ESTERI
Gerusalemme, Mogherini a Netanyahu: Ue non seguirà Trump

(Afp)

"Gerusalemme è la capitale di Israele e nessuno lo può negare. Credo che, anche se non abbiamo ancora un accordo, questo sarà ciò che accadrà in futuro: credo che gli Stati europei, quasi tutti, sposteranno le loro ambasciate a Gerusalemme, la riconosceranno come capitale di Israele e si impegneranno robustamente con noi per la sicurezza, per la prosperità e per la pace". Lo ha detto il primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu, a Bruxelles per partecipare al Consiglio Affari Esteri, accolto dall'Alto Rappresentante Ue Federica Mogherini.

"Per tremila anni Gerusalemme è stata la capitale del popolo ebraico, dai tempi di re Davide, fatti ben documentati dalla Bibbia", ha aggiunto. Anche durante i lunghi secoli della diaspora, gli ebrei hanno sempre sentito "un forte legame" con la città santa, legame che non hanno "mai perso", ma "quel legame è stato negato in decisioni risibili delle Nazioni Unite e dell'Unesco, che cercano di negare la storia e la verità storica", ha dichiarato il primo ministro israeliano.

"So che Benjamin Netanyahu ha detto un paio di volte che si aspetta che altri seguano la decisione del presidente Trump di spostare l'ambasciata a Gerusalemme. Può tenersi le sue aspettative per altri, perché da parte degli Stati membri dell'Ue questa mossa non arriverà" è stata la replica di Mogherini.

Per il conflitto israelo-palestinese "la soluzione a due Stati è la sola soluzione realistica" ha detto. "Due Stati sono l'unica opzione percorribile e realistica - ha rimarcato - e finora non ho sentito nessun'altra idea che sia più realistica, da parte di nessuno".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.