Home . Immediapress . Salute e Benessere . "In viaggio con la luce": Roberto Pinelli racconta le nuove frontiere dell'oculistica

"In viaggio con la luce": Roberto Pinelli racconta le nuove frontiere dell'oculistica

SALUTE E BENESSERE
In viaggio con la luce: Roberto Pinelli racconta le nuove frontiere dell'oculistica

È stato presentato ieri, allo spazio eventi Magna Pars di via Tortona 15, il libro "In viaggio con la luce - l'avventura del chirurgo che lavora con i fotoni" (Mind Edizioni, 183 pagine), la prima opera divulgativa del dottor Roberto Pinelli, oftalmologo e direttore scientifico dello Switzerland Eye Research Institute (SERI) di Lugano Paradiso. Per l'occasione - si è trattato della prima presentazione del libro in Italia - l'autore ha dialogato con la giornalista Rai Vira Carbone, conduttrice di “Buongiorno Benessere”, il popolare programma di Rai 1 che si occupa di salute e prevenzione.

Protagonisti indiscussi dell'incontro i fotoni e le loro potenzialità curative. Secondo gli studi di Pinelli, infatti, la luce, introdotta nel nostro corpo a bassa frequenza e attraverso gli occhi, aiuta non solo a curare i difetti visivi come miopia, presbiopia, astigmatismo, ipermetropia, ma migliora in generale la qualità della vita. Lo dimostrano le cartelle cliniche delle ormai centinaia di pazienti che si sono sottoposti ai trattamenti innovativi a base di fotoni brevettati da Pinelli: da essi deriva infatti un effetto che va al di là dei risultati sulla vista e riguarda un benessere fisico generalizzato e un'attitudine più positiva nei confronti della vita. Secondo l'autore "questo messaggio è innescato dai fotoni" perché, ha spiegato Pinelli, "la luce del sole è la più potente medicina che la Natura abbia messo, gratuitamente, a disposizione dell'uomo. Del resto, la terapia solare era già stata intuita nell'antichità", quando si praticavano tecniche come il sun gazing (fissare il sole), "ma poi è stata messa da parte per millenni e trascurata dalla storia della medicina". Torna in auge con il dottor Pinelli che l'ha usata in oltre 4mila interventi per curare gli occhi dei suoi pazienti sfatando il mito secondo cui i raggi ultravioletti sarebbero dannosi per l'uomo. "Se vengono modulati, cioè trattati entro un range di frequenza controllata, abbastanza compatibile con le caratteristiche delle nostre cellule, essi si comportano come raggi amici", ha sottolineato l'autore. Ad oggi SERI Lugano è l'unico istituto dove questa tecnica - definita "non chirurgica" perché non prevede l'uso del bisturi o degli strumenti tradizionali - viene utilizzata, ma l'obiettivo - che Pinelli, in quanto scienziato, sente come un dovere - è quello di diffonderla, insegnarla e soprattutto svilupparla: una delle nuove frontiere potrebbe essere, per esempio, quella di evitare il presentarsi della cataratta.

All'interno del libro si trovano diverse testimonianze dei pazienti del dottor Pinelli. Tra queste, quella dell'attore Marco Columbro, del conduttore Pippo Baudo, della show girl Marisa Laurito, del tenore Fabio Armiliato, ma anche di tante persone normali. Tra queste ultime c'è anche Ornella Biella che, nel corso della serata, ha raccontato le sue sensazioni durante e dopo il "non intervento": "è stato un attimo, - ha detto - è durata pochissimo e, appena sono scesa dal lettino, è squillato il cellulare e mi sono accorta che riuscivo a leggere le parole sul display. È stato bellissimo. Mi hanno anche dato una pillola di antidolorifico da prendere se ne avessi avuto bisogno: è rimasta nel portafogli", ha concluso.

Il libro, disponibile dal 15 giugno nelle maggiori librerie di Italia e del Canton Ticino, è diventato in poco tempo best seller su Amazon. Non è un trattato scientifico né un testo per addetti ai lavori, vuol essere un'opera accessibile a tutti che mette al centro la scienza raccontata da un medico che ha deciso di vestire temporaneamente e a beneficio dei suoi pazienti i panni dello scrittore. Una pratica inconsueta, così come inconsueta è la scelta di Pinelli di preparare la prima stesura a mano, isolato dal mondo e circondato dalle sole montagne dell'Engadina, a 2300 metri di altezza. Il risultato è un'opera assolutamente originale e appassionante che accompagna il lettore nei meandri di una scienza spesso troppo distante e dimostra che - ha concluso Pinelli - "è la luce il vero chirurgo, io sono diventato un canale".

Ufficio Stampa

Switzerland Eye Research Institute | www.seri-lugano.ch
Palazzo Mantegazza
Riva Paradiso, 2
CH - 6900 Lugano Paradiso
Tel. +41 791087802
Valeria Argenton - ufficiostampa@seri-lugano.ch
Facebook: www.facebook.com/inviaggioconlaluce

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.