Home . Soldi . Economia . Bper, rinnovato Cda

Bper, rinnovato Cda

ECONOMIA
Bper, rinnovato Cda

L'assemblea ordinaria di Bper in corso a Modena ha eletto con poche sorprese i 15 nuovi componenti del Cda in larga parte candidati nella lista presentata dal Cda uscente che ha ottenuto il 73,4% dei consensi. Sono stati eletti Alessandro Vandelli l'Ad del Gruppo, Riccardo Barbieri , Massimo Belcredi, Mara Bernardini, Luciano Filippo Camagni, Giuseppe Capponcelli, Pietro Ferrari, Elisabetta Gualandri, Ornella Rita Lucia Moro, Mario Noera, Rossella Schiavini Valeria Venturelli, mentre Roberta Marracino, Alessandro Robin Foti e Marisa Pappalardo facevano parte della lista alternativa presentata dallo studio legale Trevisan e Associati che ha ottenuto il 26,5%.

"Sono molto soddisfatto sia del risultato, ha detto Vandelli , che mostra fiducia nell'attuale management, sia della partecipazione. Era presente in sala il 45% del capitale con un aumento di 4 punti rispetto al passato. Ora ci aspetta la presentazione del piano industriale. Ci stiamo già lavorando e mi auguro di approvarlo entro l'estate e quindi presentarlo al mercato a Settembre. Gli obiettivi sono quelli di portare avanti progetti di semplificazione e efficienza dei costi del gruppo: abbiamo le risorse per essere tra le banche migliori in circolazione. Nel 2018 dovremo vedere se ci sono delle opportunità , guardarci attorno, ma non nel brevissimo periodo"

Con un utile netto nel 2017 di 176,9 contro i 15,8 dell'anno precedente e un dividendo cash di 11 centesimi per azione si è chiuso un 2017 positivo per il Gruppo. "Il prodotto bancario lordo è cresciuto del 6,3% arrivando a 138 miliardi di euro - ha continuato l'Ad di Bper - ma l'obiettivo per il futuro sono i 150 miliardi soglia ambiziosa ma possibile".

Bper, in qualità di promotore della sollecitazione di deleghe di voto per l’assemblea ordinaria tenutasi oggi comunica, in una nota, di aver ricevuto, per il tramite del soggetto incaricato Morrow Sodali 274 deleghe valide, efficaci e munite di istruzioni di voto per complessive 12.723.446 azioni, pari al 2,644% del capitale sociale; 2 deleghe senza indicazione di voto pari a 62.990 azioni e allo 0,013% del totale del capitale sociale; 13 deleghe, rappresentative di 307.658 azioni, pari allo 0,064% del capitale sociale, non ammesse al voto per assenza della comunicazione dell’intermediario. L'istituto comunica di non aver ricevuto deleghe formalmente invalide.

Bper, prosegue la nota, comunica di "aver esercitato, sempre per il tramite del soggetto incaricato Morrow Sodali S.p.A., in relazione alla proposta contenuta nel Prospetto di Sollecitazione pubblicato il 28 marzo scorso e successive integrazioni e sulla base delle deleghe ricevute dai deleganti, le seguenti espressioni di voto in relazione alla Proposta di deliberazione relativa al punto 2) all’ordine del giorno (Nomina, per il triennio 2018-2020, del Consiglio di Amministrazione): voto favorevole per la Lista 1 per n. 271 deleghe pari a 12.663.322 azioni e al 2,631% del totale del capitale sociale; voto favorevole per la Lista 2 per n. 2 deleghe pari a 58.124 azioni e allo 0,012% del totale del capitale sociale; voto contrario a tutte le Liste per n. 1 delega pari a 2.000 azioni e allo 0,0004% del totale del capitale sociale".

La Lista n. 1, riferisce l'istituto, ha ottenuto complessivamente n.159.685.742 voti (73,366% dei voti espressi e 33,177% del capitale sociale complessivo). La Lista n. 2 ha ottenuto complessivamente n. 57.699.009 voti (26,509% dei voti espressi e 11,988% del capitale sociale complessivo). I voti contrari a tutte le liste sono 116.144 (0,053% dei voti espressi e 0,024 % del capitale sociale complessivo); i voti astenuti a tutte le liste n. 50.738 (0,023% dei voti espressi e 0,010% del capitale sociale complessivo); non votanti su tutte le liste n. 105.701 (0,049% dei voti espressi e 0,022% del capitale sociale complessivo).

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI