Home . Soldi . Economia . Giulio Gravina insignito del 'Leone d’Oro di San Marco' per l’imprenditoria

Giulio Gravina insignito del 'Leone d’Oro di San Marco' per l’imprenditoria

ECONOMIA
Giulio Gravina insignito del 'Leone d’Oro di San Marco' per l’imprenditoria

Giulio Gravina, Amministratore delegato di Italpol, ha ricevuto il Leone d’Oro di San Marco, durante il Gran Galà Arte Cinema e Impresa, organizzato dalla Fondazione Mazzoleni e giunto quest’anno alla 4° edizione. L’evento si è tenuto all’Hotel Monaco & Gran Canal, in piazza San Marco a Venezia. Una gran passerella di artisti, pittori, scrittori, giornalisti, attori, personaggi del mondo dello spettacolo e imprenditori di successo, per premiare l’eccellenza italiana nell’arte, nel cinema e nell’imprenditoria. Per il cinema il premio alla carriera è stato assegnato alla bella e affascinante Maria Grazia Cucinotta e all’attore Roberto Farnesi per il grande successo delle sue fiction (VIDEO).

Il premio alla cultura è andato allo scrittore e giornalista Magdi Cristiano Allam. Un riconoscimento speciale a Suor Rosalina Ravasio, fondatrice della Comunità Shalom di Palazzolo, per la sua iniziativa nel campo della solidarietà. Nell’ambito dell’imprenditoria, è stato appunto insignito, con il Premio Leone d’Oro di San Marco, Giulio Gravina, titolare di Italpol, azienda leader nel settore della sicurezza.

"Ringrazio la fondazione Mazzoleni per il riconoscimento che ha voluto attribuire a me e ad Italpol -ha commentato Gravina-. Essere imprenditori oggi, in particolare per gestire un’azienda come la nostra che offre servizi e tecnologie in ambito di sicurezza, implica coraggio, determinazione, capacità di guardare il futuro e grande senso di responsabilità verso i clienti e i propri dipendenti, che in Italpol sono ormai 2800, e le loro famiglie".

"Fare impresa in questo settore è alquanto complicato, poiché bisogna avere dei requisiti essenziali -ha aggiunto Gravina-. Si lavora molto in collaborazione con lo Stato, in quanto dipendiamo dal Ministero dell'Interno. Purtroppo la nostra legislazione in questo campo, rispetto ad altri Stati europei, è un pochino arretrata. Siamo però ottimisti, anche per i cambiamenti che sono stati operati negli ultimi tempi. C’è sempre più bisogno di sicurezza e noi ci stiamo organizzando al meglio per accontentare la nostra clientela".

Giulio Gravina, amministratore di Italpol è imprenditore di seconda generazione, in quanto l’impresa è stata fondata dal padre ben 50 anni fa. Di recente è stato chiamato a ricoprire la carica di vicepresidente di Assiv, l’Associazione italiana vigilanza. I settori di intervento di Italpol, un’azienda il cui fatturato supera i 100 milioni di euro, comprendono grandi aziende come le Ferrovie, Grandi stazioni, le metropolitane, a fianco delle Forze dell’ordine, su tutto il territorio nazionale, oltre ai normali servizi di vigilanza e investigazione, con proprie sedi direttive in Lombardia, Lazio e Campania.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.