Home . Sostenibilita . In Pubblico . Galletti: "Crisi idrica tra le più potenti degli ultimi decenni"

Galletti: "Crisi idrica tra le più potenti degli ultimi decenni"

Il peggio evitato grazie alla rinnovata governance dell'acqua

IN PUBBLICO
Galletti: Crisi idrica tra le più potenti degli ultimi decenni

"Stiamo vivendo una crisi idrica forse tra le più potenti degli ultimi decenni. La situazione è critica". Così il ministro dell'Ambiente Gian Luca Galletti, oggi in occasione dell'audizione in Commissione Ambiente alla Camera, nell’ambito dell’indagine conoscitiva avviata sull’emergenza siccità e sulle misure necessarie per affrontarla. Il ministro ha evidenziato da una parte "il ritardo nella realizzazione delle opere infrastrutturali e nella manutenzione delle reti" ma dall'altro anche "il rinnovamento della governance sul settore acqua". "Grazie al Collegato ambientale e al lavoro fatto dal ministero dopo, con la costituzione dei bacini e degli osservatori, abbiamo evitato il peggio da questa crisi", spiega Galletti.

Insomma, "se siamo riusciti a contenere i danni è stato perché abbiamo una governance sul territorio capace di mettere insieme tutti gli attori istituzionali. Ancora una volta - sottolinea il ministro - il problema, come già riscontrato per il dissesto idrogeologico e nella gestione delle bonifiche, è sempre quello di una governance capace di mettere insieme tutti gli attori chiamati a decidere su uno stesso problema".

Per esempio, "gli osservatori sono stati un grande strumento a disposizione perché ci hanno permesso, negli ultimi 7 mesi, di evidenziare bene le criticità e di poter intervenire insieme a tutti gli attori. Questo ci deve insegnare qualcosa - sottolinea Galletti - cioè che dobbiamo andare avanti nella gestione dell'acqua con un sistema di governance accentrato, in un luogo dove tutti gli attori siano chiamati a decidere insieme".

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI