Home . Sostenibilita . World in Progress . Smart home, 'comandare' elettrodomestici e Internet con la voce grazie a Listen

Smart home, 'comandare' elettrodomestici e Internet con la voce grazie a Listen

Testato progetto europeo per la domotica. Italia presente con Cedat 85

WORLD IN PROGRESS
Smart home, 'comandare' elettrodomestici e Internet con la voce grazie a Listen

(Fotolia)

'Comandare' la casa con la voce grazie a un'interfaccia tecnologica che permette di attivare e gestire impianti domestici, elettrodomestici e servizi internet senza l'uso delle mani (hands-free control system). Si chiama 'Listen' ed è stata testata nella città greca di Candia nell'ambito di un progetto europeo sviluppato da un consorzio al quale partecipa anche l'italiana Cedat 85, da 30 anni nello sviluppo di servizi e tecnologie per il trattamento del parlato (resocontazione, sottotitolazione, trascrizione automatica).

Del gruppo di lavoro fanno parte, per la Grecia, la Foundation for Research and Technology - Hellas (Forth) e, per la Germania, Rwth Aachen e Eml European Media Laboratory. La dimostrazione è stata fatta utilizzando un mini microfono contenente al suo interno otto microfoni e un software in grado di riconoscere 4 lingue (tedesco, inglese, italiano e greco).

"È stata una dimostrazione sorprendente - ha detto Alina Suhetzki, funzionaria dell’Ue preposta al progetto che ha testato 'Listen' impartendo comandi vocali in inglese per spegnere e accendere le luci - Un sistema piccolo e intelligente che funziona contemporaneamente in quattro lingue e che può essere impostato per funzionare anche con altri idiomi".

Cedat sta sviluppando l’intera infrastruttura tecnologica per il sistema di riconoscimento vocale e curando l’implementazione del vocabolario per la versione italiana. "Il test che abbiamo effettuato - spiega Enrico Giannotti, condirettore generale di Cedat 85 - ha dato riscontri positivi. Da qui al 2019, con i nostri partner europei, lavoreremo per migliorare l’accuratezza del software e per garantire la massima capacità di interazione vocale di 'Listen'".

La tecnologia è basata su un sistema a viva voce che, tramite una rete di microfoni distribuiti in casa e un apposito software, riconosce la voce dell'utente e mette in funzione gli strumenti di volta in volta nominati senza che si debbano utilizzare tastiere, mouse o comunque le mani. Funzionalità che saranno impiegate anche per garantire accesso ai servizi internet, dalla navigazione sui siti alla dettatura e invio delle mail. 'Listen' potrebbe, quindi, essere un importante supporto per anziani e persone affette da disabilità e in casi di emergenza.

'Listen' rientra nell’ambito del programma Rise (Research and Innovation Staff Exchange - Marie Skłodowska) di Horizon 2020, piano di finanziamento della Commissione Europea per la ricerca e l’innovazione. Il progetto, avviato nel giugno 2015, sarà chiuso nel 2019.

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI