Cerca

Brexit vista da Roma, la sala da tè Babingtons: "non è un dramma"

Proprietario storica sala da tè: "Dal 1893 proponiamo la nostra 'insularità emancipata e rivoluzionaria"

CRONACA
Brexit vista da Roma, la sala da tè Babingtons: non è un dramma

(di Roberta Lanzara) - I Conservatori inglesi conquistano la maggioranza assoluta in Parlamento. Il premier Johnson esulta: "Brexit il 31 gennaio". E da Roma Rory Bruce, il proprietario di Babingtons, la storica, inglesissima sala da tè di Piazza di Spagna all'Adnkronos commenta seraficamente: "Il Brexit è una frattura, ma non così drammatica. L'Inghilterra è sempre stata un'isola, ha sempre avuto una sua autonomia, un suo distacco. Proprio come noi a piazza di Spagna che dal 1893 proponiamo la nostra 'insularità", emancipata e "rivoluzionaria".


Babingtons, fondato dalla bisnonna di Rory Bruce, Isabel Cargil e dalla socia, Annamaria Babington nel 1893, approdate a Roma durante un 'grand tour', viaggio dedicato agli intellettuali di allora, è ed è stato il salotto della comunità anglofona e dei suoi estimatori italiani nella Capitale.

"Il primo locale - ricorda Bruce - ad avere un bagno dedicato alle donne", gesto rivoluzionario come l'atto coraggioso delle due pioniere dell'Inghilterra 'bene' che all'epoca in cui "il tè in Italia si vendeva solo in farmacia, hanno avuto il coraggio di lanciare la novità, assoluta" e rappresentativa della capacità di emancipazione democratica e "soprattutto, direi, rivoluzionaria" britannica. Il marchio di fabbrica della 'sottigliezza' dell'essere inglese. Come il Brexit.



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.