Cerca
Home . Fatti . Esteri .

Coronavirus, Merkel: "Non ne siamo affatto usciti"

ESTERI
Coronavirus, Merkel: Non ne siamo affatto usciti

Foto AFP

"Siamo solo all'inizio e non ne siamo affatto fuori". Così Angela Merkel ha richiamato i suoi connazionali alla prudenza in occasione dei primi allentamenti delle restrizioni imposte nel paese per far fronte al dilagare del Coronavirus. Pur riconoscendo che molto è stato raggiunto grazie alle chiusure, Merkel ha esortato alla prudenza e ha chiesto ai premier delle regioni tedesche di non allentare troppo rapidamente e troppo estensivamente le norme restrittive.


E' necessario restare "attenti e concentrati", è il monito di Merkel. "La situazione che stiamo vivendo è ingannevole", ha aggiunto, ricordando che solo tra 14 giorni vedremo cosa significa l'apertura dei negozi". Neanche per "un secondo" ci dobbiamo permettere di diventare "spericolati o sconsiderati", ha sottolineato la cancelliera. Merkel ha quindi messo in guardia contro il rischio di un nuovo lockdown, sottolineando come sia necessario evitare di rientrare in una situazione di crescita esponenziale. Sarebbe "triste" dover annullare la revoca parziale delle restrizioni, ha osservato.

Merkel ha poi esortato il governo cinese alla massima trasparenza sulla genesi del nuovo Coronavirus. "Più la Cina rende conto in modo trasparente della genesi del virus - ha dichiarato in conferenza stampa - meglio sarà per tutti sul pianeta" allo scopo di "trarne degli insegnamenti".



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.