cerca CERCA
Domenica 03 Luglio 2022
Aggiornato: 23:58
Temi caldi

Intelligence Gb: "Russia sfrutta a propri fini crisi alimentare"

29 maggio 2022 | 09.30
LETTURA: 1 minuti

"Mosca tenta di ottenere una riduzione della durezza delle sanzioni, segnale delle pressioni che le sanzioni stanno esercitando sul regime"

alternate text
Fotogramma /Ipa

Mosca ha dimostrato di essere pronta a sfruttare il problema della sicurezza alimentare globale per i propri obiettivi politici e quindi presentarsi come l'interlocutore ragionevole, incolpando l'Occidente di ogni fallimento. Questo quanto afferma l'ultimo aggiornamento di intelligence fornito dal Ministero della Difesa britannico.

Leggi anche

"Il 25 maggio - vi si legge - il viceministro degli esteri russo, Andrei Rudenko, ha dichiarato che la Russia è pronta a garantire un corridoio umanitario per le navi che trasportano cibo attraverso il Mar Nero in cambio della revoca delle sanzioni. Il ministro ha anche chiesto all'Ucraina di sminare l'area intorno al porto di Odessa per consentire il passaggio delle navi". "L'Ucraina - sottolinea quindi il rapporto - ha dispiegato mine marittime solo a causa della continua credibile minaccia di assalti anfibi russi dal Mar Nero".

"La Russia - prosegue - ha dimostrato di essere pronta a sfruttare la questione della sicurezza alimentare globale per i propri obiettivi politici e poi presentarsi come l'attore ragionevole e incolpare l'Occidente di ogni fallimento. Il tentativo della Russia di ottenere una riduzione della durezza delle sanzioni internazionali evidenzia anche le pressioni che le sanzioni stanno esercitando sul regime".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza